menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Cittadini del litorale domitio, Cittadini italiani, Cittadini d'Europa'

Castel Volturno - "Cittadini del litorale domitio, Cittadini italiani, Cittadini d'Europa" è la scritta che compare sulle casacche che indosseranno i partecipanti alla carovana per la legalità. organizzata dal cartello ambientalista di Costa dei...

"Cittadini del litorale domitio, Cittadini italiani, Cittadini d'Europa" è la scritta che compare sulle casacche che indosseranno i partecipanti alla carovana per la legalità. organizzata dal cartello ambientalista di Costa dei Sogni per il 10 dicembre prossimo con la quale si sollecita l'attenzione delle autorità in un settore, quello dell'ambiente, dove la corruzione e le omissioni dei responsabili hanno già provocato inchieste giudiziarie ed arresti negli scandali FIBE, JACOROSSI e ARPAC.
Sono circa trenta le associazioni provenienti dai comuni del litorale domitio-flegreo che hanno dato la propia adesione alla manifestazione durante la quale una carovana di auto, fasciate da manifesti contro il degrado ambientale che affligge da decenni il litorale domitio, partirà da Cellole, Baia Domitia, per raggiungere il Palazzo di Giustizia di Napoli e incontrare il Procuratore della Repubblica di Napoli per informarsi sullo stato dell'indagine in corso dallo scorso giugno allorchè uno sversamento di decine di tonnellate di reflui in mare privò gli abitanti dell'intero litorale domitio-flegreo di una stagione balneare.
"Sete di legalità " è lo slogan dei manifestanti che hanno previsto punti di raccolta della carovana in Mondragone, nella Piazza intitolata a Giovanni Falcone, a Torre di Pescopagano, ai Regi Lagni e al depuratore di Cuma, località le ultime due che rappresentano lo scandalo ambientale più rilevante della nostra Regione. Da Cuma la carovana per la legalità raggiungerà via Caracciolo per raccogliere i manifestanti residenti a Napoli per dirigersi poi al Centro Direzionale dove sarà inscenata una manifestazione al termine della quale i presidenti delle varie associazioni chiederanno di essere ricevuti dal Procuratore per poi trasferirsi alla Regione Campania e chiedere un incontro con il Presidente del Consiglio Regionale.

E' un quadro a tinte fosche quello sullo stato delle acque del litorale domizio, secondo la Commissione Ambiente, Territorio e Beni Ambientali del Senato che, il 27 novembre scorso, nella sede della Prefettura, ha ricevuto i rappresentanti degli enti locali. Secondo i dati raccolti dalla Commissione, i problemi che hanno afflitto la scorsa stagione turistica potrebbero ripresentarsi anche nel 2010 perché- come ha affermato il senatore Antonio D'Ali'- ''Nella piu' ottimistica delle condizioni quegli accorgimenti che sono stati previsti e, in alcuni casi finanziati, destinati ad alleviare lo stato di salute delle acque, soprattutto nel litorale Domizio, dovranno avviarsi a giugno,senza effetti sulla prossima stagione balneare''.
Le numerose associazioni partecipanti sono elencate nell'allegato volantino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento