menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lettieri promuove le aziende che installano il Fotovoltaico

Napoli - "La Gemar Frigo è un'azienda da seguire come esempio". Ha esordito così il presidente dell'Unione Industriali di Napoli, Gianni Lettieri, nel suo intervento di ieri al convegno sul Fotovoltaico, proposto da Fabrizio Jemma, amministratore...

"La Gemar Frigo è un'azienda da seguire come esempio". Ha esordito così il presidente dell'Unione Industriali di Napoli, Gianni Lettieri, nel suo intervento di ieri al convegno sul Fotovoltaico, proposto da Fabrizio Jemma, amministratore unico della Enerjem, azienda all'avanguardia nella progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici.
Dopo aver visionato il più grande impianto fotovoltaico istallato a Napoli dall'azienda napoletana che opera nel settore della conservazione e distribuzione dell'ittico, il presidente Lettieri ha proseguito:"A giugno abbiamo premiato i napoletani eccellenti nel mondo con il presidente Berlusconi, il prossimo anno vorremmo istituire un premio per le aziende che realizzano progetti innovativi, così come ha fatto la Gemar Frigo, un'azienda di prima generazione. Crediamo molto in questa tecnologia del fotovoltaico auspicando che molte altre aziende possano intraprendere questa scelta. Come Unione Industriali di Napoli già guardiamo avanti: quando i finanziamenti del Conto Energia termineranno e le aziende dovranno preoccuparsi di accumulare l'energia prodotta."In provincia di Avellino stiamo sostenendo un progetto per riconvertire vecchie industrie che produrranno accumulatori al litio, di sicuro mercato per il futuro sia dei veicoli elettrici , ma anche indispensabile persfruttare l'energia degli impianti fotovoltaici in assenza di sole e durante la notte".
I vantaggi del fotovoltaico per alcune banche, che seguono con attenzione il settore, toccano anche l'aspetto della competitività aziendale sul mercato: "Il nostro Istituto già da anni crede nel progetto legato alle fonti rinnovabili - afferma Maurizio Passaro responsabile della sezione napoletana di Medio Credito Italiano del Gruppo Intesa San Paolo - ed in particolare al fotovoltaico, sia per una politica ambientale corretta, sia per l'ottimizzazione del costo energia per le aziende ed industrie. Infatti bisogna tener presente che spesso tale costo pesa sulle percentuali di competitività a livello internazionale. Finanziamo molte installazioni, ma i progetti devono essere completi e organici per poter accedere a finanziamenti".
La Enerjem, azienda che ha promosso il convegno, oltre alla progettazione e l'installazione si occupa anche di seguire l'iter per le autorizzazioni delle pratiche e il supporto per il finanziamento delle installazioni tra banche e GSE (Gestore dei Sevizi Elettrici) del Ministero dell'Ambiente.
"L'offerta per l'istallazione del fotovoltaico è attualmente estremamente vantaggiosa per le aziende - afferma Fabrizio Jemma, titolare Enerjem - basti pensare che su un impianto approvato dal GSE si può prevedere un risparmio garantito del consumo e addirittura margini di guadagno pari ad una percentuale tra il 7 ed il 12% annuo, per venti anni, al netto dei costi finanziari, di gestione, di manutenzione e delle imposte".
Gli Ordini Professionali che hanno partecipato al convegno, non hanno dubbi, il fotovoltaico è un'opportunità che può risolvere più questioni, dall'inquinamento ambientale alla riqualificazione delle stesse strutture che spesso accusano mancanza di ristrutturazione e di messa a norma (presenti ancora un 25% di tetti in Eternit).

"L'Ordine degli Ingegneri spinge per l'utilizzo del fotovoltaico, sia industriale che residenziale. - ha dichiarato l'ingegnere Giovanni Esposito, coordinatore della commissione ingegneria gestionale - Il nostro territorio ha un parametro di progettazione molto favorevole, 1600 ore annue di irradiazione contro le circa 1200 ore del nord Europa dove il fotovoltaico è molto più diffuso. Molte aziende possono sfruttare l'occasione della riqualificazione e messa a norma dei capannoni per installare, sul proprio tetto, impianti fotovoltaici ".
La dottoressa Clementina Chieffo, che presiede la commissione ambiente dell'Ordine dei Commercialisti, sottolinea: "Sono oltre 13 anni che il nostro Ordine strizza l'occhio alle fonti rinnovabili e alle opportunità offerte dal Conto Energia. Spesso siamo proprio noi a consigliare questi progetti: siamo convinti che sia un'opportunità valida per gli imprenditori e per i privati cittadini "

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento