menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata legalit, sindacati polizia Ugl e coisp lanciano un grido di allarme

Caserta - I Sindacati di polizia Ugl Polizia e COISP chiedono, al Capo della Polizia Prefetto Antonio Manganelli , più mezzi e più poliziotti . Una emergenza che tuona proprio nella giornata della Legalità organizzata a Caserta cui vede come...

I Sindacati di polizia Ugl Polizia e COISP chiedono, al Capo della Polizia Prefetto Antonio Manganelli , più mezzi e più poliziotti . Una emergenza che tuona proprio nella giornata della Legalità organizzata a Caserta cui vede come ospite d'onore proprio il Capo della Polizia .
"Sono ormai noti a tutti i gravi problemi che assillano gli operatori di polizia della provincia di Caserta - dichiara Claudio Trematerra segretario provinciale del sindacato di polizia COISP - Il così detto "Modello Caserta" deve avere un seguito?!!! Servono mezzi adeguati e poliziotti stanziali?!!! La cronica carenza organica, penalizza fortemente il profilo professionale-investigativo, imponendo l'oneroso impegno dei poliziotti di questa provincia, a garantire, comunque, con grandi sacrifici soprattutto personali, la sicurezza al cittadino. L'attuale entità numerica è addirittura al disotto di quella quantificata rispetto alle esigenze obiettive di questa realtà provinciale. Ormai si è giunti al collasso - termina il sindacalista - i poliziotti chiedono più mezzi e più uomini, mentre i cittadini chiedono a questi poliziotti, maggior sicurezza".

Dello stesso parere è il segretario regionale dell'Ugl Polizia Giuseppe Raimondi che questa mattina è a Roma alla manifestazione nazionale, insieme a tutti i leader dei sindacati di polizia nazionali, regionali e provinciali, per protestare contro i tagli effettuati dal Governo al Comparto Sicurezza.
"Questa carenza - dichiara Giuseppe Raimondi segretario generale regionale del sindacato Ugl Polizia - determina un aggravio a carico degli operatori di polizia che, facendo appello al loro grande senso di responsabilità, vedono mortificate alcune richieste, ormai datate, di trasferimento ad altra sede, nonché rinunciare a turni di ferie e "costretti" a fare ricorso a turni straordinari, non sempre remunerati, pur di salvaguardare l'immagine dell'istituzione . Una Questura posizionata in un territorio considerato " ad alto rischio" meriterebbe maggior attenzione da parte del nostro Ministero, che dovrebbe ascoltare le legittime richieste dei poliziotti di questa provincia, che fino ad ora non hanno fatto mancare mai l'impegno e lo spirito di abnegazione nei riguardi di questa: "Polizia di Stato" . Oggi, a Caserta - conclude Raimondi - si parla di 'Legalità' mentre migliaia di poliziotti manifestano per ottenere maggior attenzione da questo governo 'sordo'".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento