menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paolella (Flai Cgil): 'Lavoratori forestali stagionaliattendono risposte'

Caserta - Sono già poco più di duecento i lavoratori forestali a tempo determinato delle due Comunità Montane che aspettano risposte alle loro aspettative di vedersi aumentare le giornate di lavoro per quest'anno per poter man mano arrivare ad una...

Sono già poco più di duecento i lavoratori forestali a tempo determinato delle due Comunità Montane che aspettano risposte alle loro aspettative di vedersi aumentare le giornate di lavoro per quest'anno per poter man mano arrivare ad una stabilizzazione.
Una stabilizzazione che non è semplice poiché anche se la legge regionale in materia stabilisce il rapporto ipotetico lavoratore-territorio, in passato si son fatte più assunzioni di quelle ragionevolmente dovute.
Dopo una richiesta di incontro fatta nelle due comunità montane - dichiara Angelo Paolella segretario provinciale della Flai Cgil - non siamo stati ancora convocati e c'è una forte preoccupazione dei lavoratori sullo stop al tavolo delle trattative e alle voci che corrono ormai sempre in modo più insistente. Nella prossima primavera ci saranno sia le elezioni provinciali che regionali e la preoccupazione è che la politica invece di preoccuparsi di dare un lavoro stabile e dignitoso a questi lavoratori pensi a fare nuove assunzioni che porteranno le due comunità montane al baratro della precarietà a vita.

Abbiamo attivato i nostri regionali - continua Paolella - per farli intervenire sulla Regione Campania e sull'osservatorio regionale di settore poiché, per noi, ed è questo anche lo spirito delle leggi regionali, il lavoro dev'essere un "buon lavoro" ossia stabile e dignitoso e che possa far vedere a questi giovani lavoratori un futuro in cui possano pensare di metter su famiglia e vivere decorosamente come oggi vivono dopo anni di battaglie i loro colleghi più anziani i quali sono tutti a tempo indeterminato.
La Flai Cgil si opporrà con tutti i mezzi - conclude Paolella - per cercare di garantire questi lavoratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento