menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coluccio (Consap) su portesta poliziotti

Caserta - "Il 24 di settembre centinaia di Poliziotti, iscritti CONSAP, e le loro famiglie, hanno protestato e manifestato davanti il Ministero degli interni a Roma, per la vergognosa proposta di aumento di stipendio. Il contratto risulta oramai...

"Il 24 di settembre centinaia di Poliziotti, iscritti CONSAP, e le loro famiglie, hanno protestato e manifestato davanti il Ministero degli interni a Roma, per la vergognosa proposta di aumento di stipendio. Il contratto risulta oramai scaduto da gennaio 2007 è nessuna speranza di un aumento dignitoso è stata data dal Ministro Maroni in merito.
Questo Governo ancora una volta ha dimostrato la mancanza assoluta di serietà e credibilità verso gli operatori di Polizia, avendo ridotto gli stanziamenti di circa il 60% rispetto a quelli destinati dal precedente esecutivo di centro-sinistra, prevedendo un inaccettabile incremento di 2 euro quale riconoscimento della nostra specificità professionale in aggiunta ai 40 euro mensili lordi a titolo di recupero inflattivo.
Giova ricordare a tutti i colleghi della Polizia di Stato che l'unico Sindacato di Polizia a protestare a tutto questo, è stata solo la CONSAP, senza aver avuto l'appoggio di altre sigle sindacali, che nella giornata del 25 settembre, pacificatamente si sono seduti al tavolo delle trattative con il Ministro Maroni, che esplicitamente chiedeva di stringere la cinghia, per chi ne fosse ancora in possesso, per andare avanti ed accettare l'elemosina che questo Governo vuole farci.
La cosa più grave è che nessun organo di stampa e mediatico ha dato il dovuto risalto alla manifestazione. Il perché è molto semplice: l'opinione pubblica deve sapere che in italia va tutto bene ed ogni cosa che lede, anche indirettamente l'immagine di questo governo, viene filtrata o censurata.
L'unico pensiero che ci viene in mente è che questo Governo abbia avuto la chiara intenzione di mettere il bavaglio all'unica Sigla Sindacale che ha avuto il coraggio di dire NO a questo trattamento di Elemosina, tant'è che anche l'extracomunitario che non paga nessuna tassa alla Stato, riesce giornalmente a racimolare molto di più dei 2 ? che il Governo vuole darci.
Siamo stati vittime, insieme ai liberi cittadini Italiani, di una forma Gravissima di Censura, senza che nemmeno l'Opposizione, interessata dal nostro ufficio stampa, si fosse interessata alla nostra problematica. COME MAI??
La Consap ha detto Basta gia molte volte, ma ora è arrivato il momento di far sapere a tutti quanti che cosi non si va più avanti. Mentre altre categorie con un semplice proposta di sciopero riescono ad ottenere un congruo aumento stipendiale, la Polizia di Stato non può scioperare, perché non rientra nei suoi diritti istituzionali e pertanto deve limitarsi a manifestare nei giorni di Riposo settimanale, oppure ricorrendo ad espedienti di ferie o recuperi riposi, pur di trovare la forza di reagire.
Ma tutto questo avrebbe un senso, se le compagini Sindacali fossero tutte unite, ma dove sono gli altri mentre la CONSAP si oppone ad un Poliziotticidio???
Non si sa, si sa solo che ogni volta vengono fatte riunioni, alle quale ora la Consap si rifiuta di partecipare, dalle quali nulla si ottiene, e NOI ????!!!!
I Cari Colleghi criticano i sindacati che non fanno nulla, ma restano comunque schiavi di loro stessi, perché dopo averli criticati, nessuno di loro dimostra il proprio dissenso con una con relativa iscrizione all'unica Sigla Sindacale che al momento sta cercando di tutelarli, perché ogni collega spera che la propria sigla sindacale lo possa in qualche maniera favorire nel servizio che svolge giornalmente, oppure nel recupero riposo che deve prendersi, senza riflettere che i Diritti sono Diritti e che nessuno te li può togliere se non noi stessi.

Per questo Cari Colleghi e cittadini tutti, la CONSAP di Caserta non ci sta e da oggi cercherà in ogni maniera di manifestare la propria volontà ad ottenere quello che è giusto per tutti i Poliziotti, anche se non iscritti con essa, ed è giusto che il singolo cittadino sappia che in Italia la Polizia di Stato, che racchiude tutte le specialità, Stradale, Polfer, Postale, Frontiera, Polaria Reparto Mobile, Cinofili e Nucleo Prevenzione Crimine e mi scusassero se ne dimentico qualcuna, è alla deriva perché non gli viene riconosciuto il sacrosanto Diritto di poter Scioperare e non gli viene consentito di poter vivere dignitosamente.
Concludo mandando un chiaro messaggio a tutti, di stare vicino a colore che ogni giorno oltre a tutelare la loro incolumità per le strade, da PANZONI, come ci ha definito il Ministro Brunetta, svolge negli uffici tutte quelle pratiche che giornalmente ogni cittadino richiede per i propri interessi e di dare speranza a questi colleghi che non credono più nei valori del sindacato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid fa un'altra vittima: muore dopo il ricovero

  • Cronaca

    Positivo un collaboratore scolastico, chiusa l’Elementare

  • Cronaca

    Cocktail, birre e assembramenti: chiuso noto locale della movida

  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento