rotate-mobile
Economia

Agro Invest gestira' anche il II stralcio del Pip

Scafati - Ad Agro Invest il secondo stralcio del Piano per gli insediamenti produttivi di Scafati. L’accordo è stato siglato ieri presso il Comune alla presenza del presidente di Agro Invest spa Pasquale Mauri, del sindaco Francesco Bottoni, del...

Ad Agro Invest il secondo stralcio del Piano per gli insediamenti produttivi di Scafati. L’accordo è stato siglato ieri presso il Comune alla presenza del presidente di Agro Invest spa Pasquale Mauri, del sindaco Francesco Bottoni, del vicesindaco Antonio Mariniello, dell’assessore all’Urbanistica Ignazio Tafuro, del dirigente dell’Ufficio tecnico Mario Fanelli, della segretaria generale Lucia Petti.
“Ancora una volta – afferma il presidente Pasquale Mauri – Agro Invest si conferma in prima linea nel sostenere e nel promuovere lo sviluppo delle imprese e dell’occupazione nell’Agro nocerino sarnese. Il conferimento della realizzazione integrale del Pip di via S. Antonio Abate è l’ennesimo riconoscimento dell’ottimo lavoro svolto finora dalla società e dai suoi tecnici nell’attuazione e la gestione delle aree industriali (vedi Fosso Imperatore, Ingegno e Taurana)”. La firma della convenzione tra la Stu ed il Comune di Scafati è stata preceduta dal Consiglio Comunale dello scorso 4 aprile che, con le delibere n. 20 e 21, ha stabilito di procedere all’attuazione integrale del Pip in via S.Antonio Abate, facendo seguito alla convenzione stipulata a marzo 2005 con Agro Invest per la realizzazione del solo primo stralcio. “Ringrazio l’amministrazione Comunale per la fiducia che ha riposto in Agro Invest – prosegue Pasquale Mauri –. Assolveremo il nostro compito senza deludere le aspettative del territorio e degli imprenditori”. Nel corso delle attività svolte, in attuazione della prima convenzione, Agro Invest con un apposito studio ha messo in evidenza l’opportunità di procedere ad un’attuazione integrale del Piano che permetterà di realizzare in modo razionale ed efficace le opere necessarie alla corretta gestione del Pip e di ridurre il costo per metro quadro di terreno a carico delle imprese assegnatarie. Con la nuova convenzione, il Comune ed Agro Invest si sono impegnati a sviluppare, in stretta collaborazione, già dalle prossime settimane, una serie di attività per dare forte impulso all’attuazione del Pip. E' prevista, infatti, l’imminente conclusione delle procedure riguardanti il primo bando per l’assegnazione dei lotti. Dopodichè, Agro Invest darà avvio al secondo bando. E' prevista la disponibilità di circa 250.000 mq. di terreno per nuovi insediamenti produttivi e la realizzazione di opere di urbanizzazione che interesseranno altri 200.000 mq. di immobili destinati ad attività produttive già presenti nell’area.La convenzione permetterà al Comune di realizzare il II stralcio del Pip in tempi brevi e con un notevole risparmio di costi, quindi. Tre i punti fondamentali dell’accordo: certezza della rapidità di attuazione (66 mesi dall’avvio del I stralcio, ovvero dal 2005); riduzione dei costi degli oneri di urbanizzazione che permetterà al Comune di chiudere il contenzioso con gli imprenditori; utilizzo di manodopera locale, nel rispetto della normativa vigente, come richiesto dal Consiglio comunale. “Trasparenza e rispetto delle procedure: sono i due binari seguiti da Agro Invest in tutte le sue attività, in particolare, nell’assegnazione delle aree industriali e nella gestione dei Pip – conclude Mauri -. In un’area così critica, come quella dell’Agro nocerino sarnese, c’è bisogno di sviluppo ed occupazione, ma anche di chiarezza e rispetto delle regole, soprattutto, per le imprese che hanno investito nella zona. Il Pip di via Sant’Antonio Abate è una grande opportunità di crescita generale che coinvolgerà tutto il comprensorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agro Invest gestira' anche il II stralcio del Pip

CasertaNews è in caricamento