Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

Un'app per il turismo di prossimità, Tony Tammaro testimonial

Pixxa lancia l'applicativo per stimolare i campani in Campania

"Turista nella tua Regione". È questo lo slogan scelto dai creatori di “La Mia Campania”, l’innovativa applicazione realizzata da Pixxa per promuovere e incentivare il turismo autoctono, disponibile da subito su App store e Play store gratuitamente. Un autentico viaggio alla scoperta della propria terra, delle bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche, che spesso neppure si conoscono.

"La mia Campania" è di fatto la prima applicazione turistica che non si rivolge ai turisti ma agli insider, cioè a coloro i quali abitano proprio quei territori. Eventi, manifestazioni, luoghi storici e di interesse culturale, ma anche itinerari e pacchetti di proposte imperdibili alla portata di un click, rendono quest’app unica nel suo genere. "Il turista che arriva in Campania – ha commentato Mariella Ferrara, CEO dell’azienda - resta qualche giorno e poi ritorna a casa. Noi, invece, abbiamo deciso di puntare su quelle sei milioni di persone che popolano la nostra regione e che hanno solo bisogno di conoscere meglio la propria terra per poterne restare affascinati. Il nostro ruolo è colmare proprio questo gap di comunicazione delle bellezze campane e favorirne il più possibile la conoscenza. Stimolare il turismo indoor, di prossimità, significa dare nuova vita all’economia campana".

Nei giorni scorsi la startup ha promosso un’indagine online che ha consentito di evidenziare come se da un lato vi è una diffusa conoscenza di attrattori turistici simbolo come la Reggia di Caserta, il Parco archeologico di Pompei o il Vesuvio, lo stesso non si può dire per altri posti come la Torre dell’orologio, il Castello di Arechi o Napoli sotterranea. Luoghi affascinanti, meta di turisti da ogni parte del mondo, ma sconosciuti ai più in Campania. Altro dato che emerge dalla ricerca condotta su un campione eterogeneo di persone composto da 1338 soggetti residenti in Campania, è che il 37,3% degli intervistati preferisce per una serata estiva andare in una sagra nei dintorni e il 48,4% una cena al ristorante o in pizzeria. Solo il 7,7% sceglie la serata in discoteca. Molti, poi, coloro i quali hanno visitato luoghi all’estero e che, poi, magari non conoscono le bellezze che offre la regione in cui vivono abitualmente. Sul perché di questo andamento anomalo, la risposta è da ricercare nei costi troppo alti (risposto dal 46,5%) e nella carenza di infrastrutture adeguate e trasporti (per il 40,1% degli intervistati).

Questi dati, unitamente ad una dettagliata demo dell’applicazione, saranno presentati giovedì 1° luglio dalle ore 19 durante “Aperipixxa”, evento startup regionale e festa d’estate, alla sua seconda edizione, accessibile solo su invito nel rispetto delle norme anti-covid in vigore. A questo evento parteciperanno diverse figure istituzionali, come l’assessore al Turismo della Regione Campania Felice Casucci, l’assessore alla ricerca, innovazione e startup della Regione Campania Valeria Fascione, il Direttore dell’Apple Academy Giorgio Ventre, il sindaco di Caserta Carlo Marino ed altri personaggi noti del panorama regionale dello spettacolo, delle associazioni, del mondo delle startup, dell’imprenditoria, della stampa oltre a tanti amici e fan del progetto. Presenterà l’evento Andrea Rossi, noto influencer molto amato dai giovani, ideatore del progetto “ALICI COME PRIMA”. Sarà presente l’artista Vincenzo Sarnelli, molto meglio conosciuto con il nome del suo personaggio Tony Tammaro, che sarà testimonial dell’App come ambasciatore ed estimatore delle bellezze della Campania, visto che ha cantato in tutti i suoi 550 Comuni nei suoi 30 anni di carriera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'app per il turismo di prossimità, Tony Tammaro testimonial

CasertaNews è in caricamento