Alfonsino, il food delivery a prova di legge

Sin dalla sua fondazione i driver della società casertana sono coperti da assicurazione

La scelta lungimirante della società casertana

Food Delivery a prova di legge. E' quello di Alfonsino, la società fondata a Caserta e presente in cinque regioni italiane con una copertura di oltre 300 comuni, che sin dalla sua fondazione ha offerto ai propri driver assicurazione Inail.

Una scelta lungimirante visto che l'istituto che si occupa di assicurazione ed infortuni sul lavoro, con una nota del 23 gennaio, ha fornito le prime direttive in relazione alla copertura assicurativa della categoria dei riders, protagonisti attivi nel mercato del food delivery, e molto spesso al centro di polemiche di carattere nazionale. Dal primo febbraio, infatti, sarà d’obbligo per tutte le imprese operanti nel food delivery, come chiarisce l’istituto in un commento, trasmettere all’Inail le informazioni utili ai fini della valutazione del rischio e del calcolo del premio assicurativo.

"Alfonsino - dichiara Domenico Pascarella, chief marketing officier di Alfonsino - è l’unico servizio di food delivery operante nel mercato italiano che non ha atteso l’obbligatorietà della normativa, per garantire un diritto a chi svolge questa professione con dedizione e sacrificio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Intercettati dai carabinieri sull'Appia, abbandonano il furgone e scappano a piedi

Torna su
CasertaNews è in caricamento