Economia

Visita allanfiteatro, al Mitreo e al Museo dei Gladiatori

Santa Maria Capua Vetere - Domenica 10 novembre 2013 una mattinata all'insegna dell'archeologia alla scoperta dell'antica Capua, una delle più grandi città dell'Italia antica e, nel periodo del suo massimo splendore, una delle città più grandi e...

094509_1-Anfiteatro_Campano

Domenica 10 novembre 2013 una mattinata all'insegna dell'archeologia alla scoperta dell'antica Capua, una delle più grandi città dell'Italia antica e, nel periodo del suo massimo splendore, una delle città più grandi e importanti dell'impero Romano e del mondo, tanto che Cicerone la definì l'altera Roma .
Di questo fulgido periodo troviamo testimonianza nei resti dell'Anfiteatro campano, più piccolo per grandezza solo al Colosseo di Roma, dal quale si dice fu preso come modello. Da questo anfiteatro, dove era confinato, nacque la leggenda del gladiatore Spartacus che nel 73 a.C. capeggiò la rivolta dei gladiatori contro le inumane condizioni in cui erano costretti. All'esterno l'asse maggiore misurava 170 metri mentre l'asse minore era di 139 metri. La struttura esterna disponeva di 4 piani dell'altezza complessiva di 46 metri tutti di ordine tuscanico.
In epoca romana sorgeva nelle sue vicinanze la Scuola dei Gladiatori. Tappa successiva sarà dunque il Museo dei Gladiatori, inaugurato nel 2003 con innovative soluzioni espositive, finalizzate alla presentazione al pubblico degli elementi superstiti della decorazione dell'Anfiteatro Campano, come iscrizioni, rilievi raffiguranti scene di combattimento e personaggi mitici, materiali ceramici rinvenuti nell'area . Nelle sale sono esposti inoltre una rappresentazione meccanica di un combattimento gladiatorio e un plastico che riproduce lo stato attuale dell'edificio ed il suo aspetto originario.
Ultima tappa sarà il Mitreo, sito di culto dei seguaci del Mitraismo, antica religione ellenistica. Fu costruito tra il II e il III sec. d.C. ed è caratterizzato da un'aula sotterranea rettangolare con volta a botte. Ai lati lunghi delle pareti si addossano i banconi in muratura su cui sedevano gli iniziati al culto durante le cerimonie e sui cui venivano anche appoggiati cibi e lucerne. La parete di fondo è decorata con un affresco, con il dio Mitra raffigurato nell'atto di uccidere il toro, dalla notevole monumentalità plastica accentuata da un sapiente uso dei colori. Mitra è raffigurato giovane, abbigliato con il colorato costume orientale: al di sotto di un berretto frigio rosso con bordure in verde e oro spuntano i capelli ricci con le ciocche scomposte, il volto, in parte lacunoso, è in posizione frontale.

Appuntamento con i partecipanti è alle ore 10:30 presso l'ingresso dell'Anfiteatro - Piazza I Ottobre, Santa Maria Capua Vetere, Caserta
Prenotazione obbligatoria. E' previsto un contributo organizzativo.Info e prenotazioni: 081/6336763 - 392/2863436 - cultura@sirecoop.it - www.sirecoop.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita allanfiteatro, al Mitreo e al Museo dei Gladiatori

CasertaNews è in caricamento