Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Consiglio Ordine Avvocati, Legalis Opera: 'Ritorno alla normalita''

Santa Maria Capua Vetere - Si è costituita la lista Legalis Opera che risulta così composta: Raffaella Alois, Bruno Ambrisi, Luciana Basilica, Salvatore Cammuso, Gianfranco Corvino, Fernando Dell'Estate, Walter Fiorillo, Maurizio Gallicola...

152838_avvocati

Si è costituita la lista Legalis Opera che risulta così composta: Raffaella Alois, Bruno Ambrisi, Luciana Basilica, Salvatore Cammuso, Gianfranco Corvino, Fernando Dell'Estate, Walter Fiorillo, Maurizio Gallicola, Rossella Gravina, Edoardo Mancini, Vincenzo Montanino, Giacomo Nobis, Ottavio Pannone, Francesco Pasquariello, Carmen Posillipo, Nicola Purgato, Adolfo Russo, Annalisa Savinelli, Massimo Sciaudone, Linda Stocchetti e Rosa Tedesco. Tutti questi Colleghi hanno convenuto sulla necessità che il mantra della lista sia: NORMALITA'. Può apparire paradossale, infatti, ma ciò che manca, attualmente, all'avvocatura sammaritana è proprio la NORMALITA'. Vi sembra normale, infatti, essere ghettizzati, per le cause civili, in un condominio? Vi sembra normale che tutte le decisioni in ordine alla organizzazione delle cancellerie, uffici, avvenga senza alcuna partecipazione degli avvocati, che ne subiscono solo le conseguenze? Vi sembra normale che non si riesca a condividere con i Magistrati un minimo di organizzazione pratica delle udienze? Vi sembra normale che un Avvocato sappia quando "arriva" in Tribunale, ma non possa minimamente ipotizzare quando "uscirà" dal Tribunale? Vi sembra normale che nel vigente simulacro di organizzazione, quando si vuole apporre il proprio nome al "foglietto" malamente appiccicato alla porta dell'aula di udienza, già alle ore 8,45 si venga preceduti dai nomi di altri Colleghi che probabilmente avranno dormito in Tribunale? Vi sembrano normali le file interminabili innanzi agli uffici? Vi sembra normale l'attuale gestione ed organizzazione delle incombenze processuali presso l'Ufficio del Giudice di Pace? Vi sembra normale l'attuale sistema di fissazione delle udienze, nei procedimenti a citazione diretta, che affligge i Colleghi Penalisti? Vi sembra normale non riuscire ad individuare, di concerto con gli Uffici della Procura, sistemi e modalità di razionalizzazione dei tempi di fissazione delle udienze, nei procedimenti a citazione diretta? Vi sembra normale non "individuare" un meccanismo di "prenotazione" dei colloqui in carcere onde evitare penose attese? Vi sembra normale la durata delle udienze innanzi al Giudice Monocratico? Vi sembra normale la liquidazione di compensi ai difensori di ufficio?Bene, sappiate che tutto ciò non è assolutamente NORMALE!
Rassicuriamo i Colleghi, stanchi e rassegnati, che quanto innanzi non è proprio di tutte le sedi giudiziarie, come una semplice esperienza comparata può confermare!Auspichiamo, quindi, che con l'ovvio, doveroso e LOGICO rispetto dei ruoli e delle funzioni si instauri un rapporto dialettico e costruttivo con Magistrati, Cancellieri, Funzionari, Ufficiali Giudiziari ed Addetti tutti (che contribuiscono, con gli Avvocati, a "gestire" il pianeta Giustizia) il cui risultato sia una migliore organizzazione, e razionalizzazione, del lavoro onde consentire al Cittadino di ricevere risposte adeguate, ed agli Operatori del diritto di lavorare in serenità ed efficienza. Vi sembra fantasia? Bene, sappiate che questo è l'imperativo categorico che anima i componenti la lista Legalis Opera, assolutamente indifferenti, e contrari a liti di cortile e dispute indecorose".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Ordine Avvocati, Legalis Opera: 'Ritorno alla normalita''

CasertaNews è in caricamento