menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex lavoratori Acms scrivono a Caldoro

Caserta - "Noi lavoratori della ex Acms di Caserta volevamo richiamare la Vostra cortese attenzione sul "casodei Trasporti Pubblici a Caserta". Nello specifico, il 6 Aprile 2012, dopo la sospensione per circa 2 mesi e mezzo del servizio di...

"Noi lavoratori della ex Acms di Caserta volevamo richiamare la Vostra cortese attenzione sul "casodei Trasporti Pubblici a Caserta". Nello specifico, il 6 Aprile 2012, dopo la sospensione per circa 2 mesi e mezzo del servizio di trasporto pubblico a Caserta e Provincia a causa del fallimento della Acms, la Regione Campania ha affidato, attraverso un provvedimento di emergenza,il servizio ,alla Clp di Carlo Esposito, che ad oggi ,nonostante il contratto scaduto improrogabilmente dopo 2 anni in base all' art. 5 Comma 5 del R.E. 1370/2007, nonostante ben 2 provvedimenti Ostativi emessi dal Prefetto di Napoli il 30 Luglio 2013 e il 23 Settembre 2014, continua, per volontà della Regione Campania a gestire il servizio.
Tutto questo avviene perché L'Assessore ai Trasporti, On. Sergio Vetrella, si nasconde dietro il comma 3 art. 94 Dlgs 159/2011, ignorando che il 30 Luglio 2014 è stato approvato un allegato alla finanziaria regionale, a firma del Presidente della Commissione Bilancio, On. Massimo Grimaldi, che al comma 6 art. 41 dice:" Nell'ambito del processo di risanamento del settore trasporto pubblico locale su gomma, al fine di ottimizzare il servizio essenziale ai sensi dell'articolo 1 dellalegge 12 Giugno 1990, n. 146, la Giunta regionale è autorizzata ad affidare l'esercizio del servizio di trasporto pubblico su gomma nelle Province di Benevento, Caserta, Avellino e Napoli alla società AIR spa interamente partecipata, assicurando la continuità e stabilità del servizio attualmente esercito ai sensi dell'articolo , comma 5 del regolamento CE n. 1370 del 23 Ottobre 2007, nei limiti della durata ivi stabilita". Alla luce di quanto esposto, noi lavoratori, e tutti i cittadini di Terra di Lavoro auspichiamo in unaVostra cortese e celere risposta per risolvere definitivamente "il caso Caserta" che da oltre 2 anni regolarmente viene richiamato sulle pagine dei giornali e nelle trasmissioni delle Tv locali."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento