menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
084652_benedetto_arricale

084652_benedetto_arricale

Servizi e turismo, lunedi' il congresso della Filcams Cgil di Caserta

Caserta - "La Filcams in azione: inclusione, partecipazione, innovazione nell'universo terziario" è il tema del sesto congresso della Federazione italiana lavoratori del commercio, turismo e servizi che si terrà lunedì, 3 marzo prossimo, nel...

"La Filcams in azione: inclusione, partecipazione, innovazione nell'universo terziario" è il tema del sesto congresso della Federazione italiana lavoratori del commercio, turismo e servizi che si terrà lunedì, 3 marzo prossimo, nel Salone dei convegni della Cgil di Caserta, in via Torino, con inizio alle ore 9,30.
I lavori saranno introdotti dalla relazione del segretario generale, Benedetto Arricale, cui seguiranno, con il saluto degli invitati, il dibattitto congressuale che sarà aperto dagli interventi di Camilla Bernabei, segretario generale della Cgil Caserta, e Raffaele Lieto, segretario generale regionale della categoria.
Le conclusioni delle assise saranno tirate dal segretario nazionale della Filcams Cgil, Fabrizio Russo.
Il settore dei servizi - fa notare il segretario provinciale Benedetto Arricale, che si avvia alla riconferma dell'incarico - è uno dei più importanti dal punto di vista economico in provincia di Caserta. "In questo settore - spiega - si può giocare davvero la partita per uscire dalla crisi". E, infatti, non a caso, la relazione del segretario punterà su questo aspetto, lunedì prossimo, forte anche dei numeri registrati dal settore. Vediamoli.Al 31 dicembre 2011 - ancora in piena crisi economica, secondo i dati della Camera di commercio - il settore ha registrato 47.941 imprese attive con sede legale in provincia di Caserta, con un incremento del 19,6 per cento rispetto all'anno precedente. Gli addetti sono aumentati di circa 16 mila unità, con un forte incremento nel Commercio e altri Servizi (+15.539 e +8.313) a fronte, per esempio, di una forte diminuzione nell'Industria (-7.644). Il 44,7% delle imprese attive nel settore - "nel quale è ricompreso anche il turismo, la vera carta su cui si deve puntare per uscire dalla crisi", ricorda il segretario Benedetto Arricale - appartengono al comparto del Commercio con 21.438 unità e il contributo lavorativo di 52.268 addetti. Così, se la dimensione media delle imprese rimane stabile nel settore degli Altri Servizi , nel Commercio si osserva un incremento degli addetti per impresa passando da 2,0 a 2,4.
E' appena il caso di sottolineare, inoltre, che il sistema produttivo provinciale resta caratterizzato , analogamente a quello nazionale, dalla prevalenza della micro impresa. Nel 2011, infatti, le imprese con meno di 10 addetti sono 46.303, rappresentando il 96,6% delle imprese e occupando il 61,9 % degli addetti. Le posizioni lavorative attive sono costituite da 77 .659 dipendenti, 47.125 indipendenti, 2.316 lavoratori esterni, 791 lavoratori temporanei. La quota maggiore di indipendenti è attiva nel Commercio (22.796) e negli "Altri servizi" (15.722), mentre i dipendenti sono maggiormente presenti nel Commercio (29.472) e nell'Industria (18.954). E' interessante sottolineare, infine, come gli esterni sono occupati prevalentemente nel settore "Altri servizi" (56,3 per cento del totale), mentre i lavoratori temporanei sono utilizzati prevalentemente nel Commercio (70,9 per cento).

Relativamente alla posizione nella professione, infine, il 70,2 per cento dei dipendenti ha la qualifica di operaio , il 26 per cento di impiegato, lo 0,7 per cento di dirigenti-quadri e il 3,1 per cento di apprendisti "Altra qualifica". La quota di lavoratori dipendenti nati all'estero è pari al 9 pe r cento. Tra questi il 61,4 per cento proviene da Paesi Extra Ue e il restante 38,6 è nato in Paesi Ue. I dipendenti nati all'estero trovano una più frequente allocazione nel settore degli Alberghi e Ristorazione (17,6 per cento) rispetto ai Trasporti (11,9 per cento) e alle Costruzioni (11,4 per cento).
"La verità - anticipa il segretario della Filcams di Caserta, Benedetto Arricale - è che nel comparto strategico del Turismo si devono finalmente bandire polemiche, improvvisazione e inutili provocazioni, per fare spazio finalmente ad una programmazione attenta e intelligente, condivisa da tutti i soggetti istituzionali presenti sul territorio, con il coinvolgimento delle imprese, che sono e restano il vero asso portante dell'intero sistema".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento