Economia

A Marcianise una startup produrra' Robot per il mercato mondiale

Marcianise - Una delle realtà già ammesse alle agevolazioni da parte di Invitalia è il progetto della Ital Robot di Marcianise (Caserta) che propone l'innovazione di standardizzare e automatizzare l'assemblaggio di quadri elettrici mediante...

083718_capasso_italrobot

Una delle realtà già ammesse alle agevolazioni da parte di Invitalia è il progetto della Ital Robot di Marcianise (Caserta) che propone l'innovazione di standardizzare e automatizzare l'assemblaggio di quadri elettrici mediante l'utilizzo di robot. Lo scopo è quello di abbattere i tempi e innalzare gli standard qualitativi di prodotto e per il quale è stato fornito un sostegno pari a 370mila ?. In cinque mesi sono 136 le imprese che hanno benificiato del progetto varato dal ministero dello Sviluppo e gestito da Invitalia rivolto a sostenere chi ha un'idea imprenditoriale basata su innovazione, utilizzo delle tecnologie digitali e valorizzazione dei risultati della ricerca. Sono sono state presentate 807 domande in grado di attivare un volume di investimenti superiore ai 150 milioni di euro. La regione del sud con più richieste risulta essere la Campania, con più di 300 domande. Il progetto Ital Robot ha l'obiettivo di abbattere i tempi di realizzazione del sistema di assemblaggio, ridurre le inefficienze tipiche dei processi artigianali e migliorare gli standard qualitativi del prodotto. È il risultato di una ricerca finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico con il Fondo per l'Innovazione Tecnologica. L'innovatività consiste nella realizzazione di un sistema di assemblaggio robotizzato che consentirà l'abbattimento dei tempi di assemblaggio, l'incremento dei livelli qualitativi del prodotto e l'ottimizzazione della prassi gestionale dell'intera commessa.
«Per ora siamo io e un giovane ingegnere dell'Università di Napoli a prototipare e sperimentare i robot ma presto assumerò altre persone», spiega Gaetano Capasso, amministratore delegato dell'azienda. Stiamo sperimentando robot per raccogliere palline da golf o scaricare merci pesanti, ma le cose stanno per cambiare. Grazie al finanziamento del bando 2013 Smart&Start del Ministero dello Sviluppo economico per imprese innovative si punta a rivoluzionare dalla Campania il settore robotico italiano. La domanda di robot e piattaforme automatizzate per la produzione industriale non manca. Dall'analisi dei dati elaborati da Ucimu, l'associazione italiana dei produttori di sistemi robotici, è emerso che la richiesta interna di macchine robotizzate è cresciuta del 3,1% (pari a 295 milioni di euro) nel 2013 e l'export italiano di macchine robotiche è cresciuto dell'8,3% rispetto al 2012. In generale, la produzione nazionale si è attestata a 490 milioni di euro, il 5,2% in più rispetto all'anno precedente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Marcianise una startup produrra' Robot per il mercato mondiale

CasertaNews è in caricamento