menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indesit, Fim Cisl: Famiglia Merloni riveda proprie decisioni

Caserta - Lunedì 4 luglio 2013 l'INDESIT ha dato a FIM – FIOM – UILM ed al Coordinamento di gruppo la notizia SCHOC di 1.425 esuberi nel gruppo, di cui 540 interamente nel sito di Caserta.Il piano presentato è stato denominato di "Salvaguardia...

Lunedì 4 luglio 2013 l'INDESIT ha dato a FIM - FIOM - UILM ed al Coordinamento di gruppo la notizia SCHOC di 1.425 esuberi nel gruppo, di cui 540 interamente nel sito di Caserta.Il piano presentato è stato denominato di "Salvaguardia e Razionalizzazione" e prevede la chiusura di 2 stabilimenti, uno a Fabriano e uno a Caserta.
Si tratta di un vero e proprio processo di deindustrializzazione e di desertificazione produttiva del territorio casertano, già in ginocchio sotto i colpi della grave recessione economica; senza tenere conto del dramma che stanno vivendo le piccole e medie aziende di indotto che gravitano attorno alla INDESIT Company e che comporterebbe qualora il piano fosse attuabile, l'ulteriore perdita di circa 400 posti di lavoro.La CISL e la FIM di Caserta dicono BASTA !!!! la Provincia di Caserta non può perdere altri posti di lavoro!!!.

L'INDESIT deve sapere che noi rigettiamo con tutte le nostre forze l'ipotesi di de localizzare e ridimensionare le produzioni e l'occupazione in ITALIA; deve sapere che l'attuazione di tutto questo farà precipitare ancora di più nel baratro quel minimo di produzione industriale che ancora esiste e resiste sul territorio casertano.La CISL e la FIM di Caserta hanno un obiettivo, convincere la famiglia MERLONI a rivedere i propri progetti, a ritrovare nel proprio essere una grande azienda italiana, che all'ITALIA deve le sue origini, e a Caserta il suo successo, le ragioni per modificare le proprie scelte industriali, continuando ad investire nel nostro paese, per il futuro dell'industria italiana e per il lavoro stabile, qualificato e radicato sul territorio.
Chiediamo che questo obiettivo diventi un impegno prioritario delle istituzioni locali, comuni - provincia - Regione Campania utilizzando anche strumenti di carattere amministrativo .Altresì impegniamo anche i parlamentari del territorio ad un'azione verso il GOVERNO CENTRALE a far si che la sfida ad investire sul territorio casertano per il LAVORO e possibile Noi accettiamo la sfida e ci mettiamo la faccia!! Rivendicando il diritto al lavoro per un futuro dignitoso dei i nostri figli .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento