menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
075121_reggia_ingegneri

075121_reggia_ingegneri

Ingegneri: al centro dellagenda del Paese Smart Innovation e questione ambientale

Caserta - Smart innovation, formazione in un'ottica internazionale, questione "ambientale", crescita e legalità: sono questi i principali temi discussi durante la seconda giornata della 59° edizione del Congresso nazionale degli Ordini degli...

Smart innovation, formazione in un'ottica internazionale, questione "ambientale", crescita e legalità: sono questi i principali temi discussi durante la seconda giornata della 59° edizione del Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri d'Italia, la manifestazione annuale della categoria che ha portato in città oltre 2.000 professionisti dei 106 Ordini nazionali.
Dopo il video-intervento di Riccardo Nencini, Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti, che ha illustrato i contenuti del Disegno di legge delega per l'attuazione delle nuove direttive Ue in materia di appalti (approvato lo scorso 29 agosto), i lavori si sono aperti con la tavola rotonda dal titolo "Officina "città": la sfida della complessità tra innovazione tecnologica e sostenibilità". Filo conduttore il tema della proliferazione delle Smart City, luoghi dove sviluppo economico e ambiente coincidono, attraverso interventi di progettazione sistematica che utilizzano le tecnologie 'intelligenti' per rendere i centri urbani sostenibili sia dal punto di vista energetico e ambientale che dal punto di vista sociale.

Il Congresso è proseguito con un focus sulle prospettive dell'ingegneria in un quadro internazionale, in cui l'alta qualità e le possibilità offerte dall'Europa sono elementi imprescindibili. Tutto questo tramite l'aggiornamento, la certificazione delle competenze, il tirocinio e il potenziamento della rete, anche con strumenti come le Società tra Professionisti. A questo proposito si è tenuto il modulo tecnico dal titolo: Tirocinio, aggiornamento professionale continuo, certificazione delle competenze: l'accesso al mondo del lavoro e la crescita nella prospettiva e nel confronto internazionale.
Nel pomeriggio ha tenuto banco, invece, il tema della tutela del territorio, della prevenzione del dissesto idrogeologico e della legalità con una tavola rotonda introdotta da un video-messaggio del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gianluca Galletti, che ha auspicato un più ampio coinvolgimento della categoria su temi ritenuti strategici, quali il dissesto idrogeologico, l'edilizia scolastica, l'adeguamento sismico e la sicurezza negli appalti in generale. Argomenti, quindi, su cui il Paese intero, non solo la categoria, può far leva per la ripresa economica.E di crisi dell'edilizia, sistema casa, inefficienza burocratica e amministrativa, defiscalizzazioni e tassazioni più eque ha parlato, nel suo intervento, il Vice presidente Vicario del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Fabio Bonfà, sollevando questioni e possibili soluzioni, tra cui è stata evidenziata anche la necessità di maggiore stabilità politica. Durante la giornata, infine, sono stati diffusi i dati elaborati dal Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri sulle assunzioni di laureati in ingegneria. È emerso che nel 2014 sono aumentati gli impieghi di personale con un titolo di laurea ingegneristico: 17.840 contro i 16.360 del 2013. Tuttavia, cresce la richiesta, da parte degli iscritti, di maggiore supporto sul tema del lavoro da parte degli Ordini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento