Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Carenza trasporti, Cisas : isolata la Valle di Suessola

Arienzo - Continuano i disagi di ogni tipo per i pendolari della MetroCampania, che dovrebbe collegare, in modo efficiente come una volta, tutta la zona della Valle Suessola a Napoli.Numerosi i lavoratori e gli utenti della Ferrovia S. Maria a...

Continuano i disagi di ogni tipo per i pendolari della MetroCampania, che dovrebbe collegare, in modo efficiente come una volta, tutta la zona della Valle Suessola a Napoli.Numerosi i lavoratori e gli utenti della Ferrovia S. Maria a Vico - Cencello-Napoli, al mattino lasciati a terra o trasportati come se fossero "insaccati" in carri bestiame.L'argomento è stato trattato anche nel corso di un apposito incontro, svoltosi presso la sede provinciale della Confederazione Cisas, a richiesta dei delegati zonali Cisas di Arienzo, dr. Biagio Savinelli, di S. Maria a Vico, prof. Clemente Porrino, e di S. Felice a Cancello, Nicola Colella, preoccupati dell'aggravarsi della situazione.
I predetti delegati sindacali della Valle Suessola, su cui grava anche una parte del maddalonese e del beneventano, hanno evidenziato i disagi dei numerosi residenti, che - per motivi di lavoro - ogni mattina devono recarsi a Napoli od a Roma.Il Segretario Regionale della Cisas, Mario De Florio, si è impegnato ad intervenire presso il presidente della Regione, Caldoro, e presso l'Assessore Regionale Trasporti, Vetrella, affinchè il problema di un fattivo e reale collegamento tra la zona arienzana ed il napoletano sia finalmente affrontata e risolta, in modo che termini al più presto l'isolamento della Valle Suessola al capoluogo regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza trasporti, Cisas : isolata la Valle di Suessola

CasertaNews è in caricamento