Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Ospedale, ieri assemblea dei dipendenti della Sanita' della Uil

Caserta - Si è tenuta questa mattina presso l'azienda ospedaliera San Sebastiano di Caserta l'assemblea dei dipendenti della Sanità della Uil Fpl. Il segretario aziendale Nicola Corvino e la componente della RSU, Maria Alaia, hanno introdotto i...

Si è tenuta questa mattina presso l'azienda ospedaliera San Sebastiano di Caserta l'assemblea dei dipendenti della Sanità della Uil Fpl. Il segretario aziendale Nicola Corvino e la componente della RSU, Maria Alaia, hanno introdotto i lavori a cui hanno partecipato i vertici Regionali e provinciali del Sindacato, con la presenza dei Segretari Osvaldo Nastasi e Paolo Diana. L'argomento all'ordine del giorno la posizione dei lavoratori e del Sindacato sulla riorganizzazione delle aziende sanitarie su tutto il territorio.Dopo la relazione della coordinatrice dell'area medica della Uil-Fpl, Barbara Andreoli, l'assemblea ha individuato gli obiettivi da porre alla base delle contrattazioni sindacali.1)La regolarizzazione del personale a tempo determinato, che già rientra nelle dotazioni organiche essenziali all'erogazione de LEA (livelli essenziali di assistenza). 2)Il riconoscimento del rapporto di dipendenza per i contratti atipici - Cococo e Cocopro - reclutati con procedure selettive, utilizzati strumentalmente sui LEA con svolgimento di orario di servizio come previsto dal CCNL per dirigenza e comparto; trasformazione dei contratti atipici in contratti a tempo determinato3)Inquadramento normativo a seguito di valutazione positiva con individuazione delle relative responsabilità professionali in funzione degli obiettivi assegnati secondo CCNL; riconoscimento delle dinamiche obbligatorie e inquadramento giuridico-economico previsto dal CCNL.
"Il nostro principale obiettivo - ha dichiarato il Segretario Regionale Osvaldo Nastasi - è guardare ai problemi che riguardano il precariato, cercando soluzioni definitive e condivise. Il primo impegno della Uil-Fpl è stabilizzare i lavoratori precari nelle aziende sanitarie della Campania perchè indispensabili al mantenimento dei LEA, e in questo caso possano garantire un diritto alla salute 'sufficiente' alla cittadinanza". Il segretario provinciale Paolo Diana chiudendo i lavori, ha invitato "tutte le forze politiche e sindacali a vigilare perché siano garantite a tutti i lavoratori le tutele contrattuali specialmente in un settore, quello sanitario, che si occupa della salute dei cittadini"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale, ieri assemblea dei dipendenti della Sanita' della Uil

CasertaNews è in caricamento