Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Laboratori del fare con il movimento per la decrescita felice

Sorrento - Il circolo sorrentino del Movimento nazionale per la "Decrescita felice" raddoppia. Dopo il successo dell'evento-test svoltosi a Casarlano, i soci sorrentini del movimento fondato da Maurizio Pallante, hanno riproposto ieri mattina i...

075409_decrescita_felice

Il circolo sorrentino del Movimento nazionale per la "Decrescita felice" raddoppia. Dopo il successo dell'evento-test svoltosi a Casarlano, i soci sorrentini del movimento fondato da Maurizio Pallante, hanno riproposto ieri mattina i laboratori del fare" sul sagrato della sede vescovile di Sorrento. La volontaria partecipazione dei soci del circolo sorrentino della Decrescita Felice e la disponibilità del parroco della cattedrale don Carmine Giudici hanno consentito a tanti di conoscere la filosofia dell'autoproduzione e del riciclaggio, e soprattutto di conoscerne la pratica. Pane, latticini e persino il sapone realizzato in casa con tecniche artigianali e con prodotti che rispettano l'ambiente: queste alcune delle iniziative del "saper fare" di cui i volontari della sezione della costiera hanno dato una piccola dimostrazione nell'ambito di attività che il movimento sta per attivare in zona in questo autunno. L'obiettivo è chiaro: perseguire un nuovo paradigma culturale basato sull'ottimizzazione dei beni, attraverso una rivisitazione dell'attuale scala dei valori. E per farlo, la sezione sorrentina, presieduta da Alessandro Lauro, si sta impegnando, innanzitutto a trasmettere sul piano formativo, la filosofia del movimento. Movimento che parte dal presupposto che la correlazione fra crescita economica e benessere non è sempre positiva: sono assai frequenti i casi in cui a un aumento del Pil non si riscontra anche un aumento della qualità della vita, anzi si rileva l'effetto opposto. Un esempio classico è quello dell'economia contadina. In tal senso, il circolo sorrentino ha già attivato una rete di agricoltori per realizzare gli orti sociali che consentirebbero di produrre e consumare a "chilometro zero", garantendo ai produttori e ai consumatori qualità dei prodotti e convenienza nel portare avanti un'attività sottopagata. Una serie di iniziative, insomma, per allargare la condivisione dei principi che sostengono il movimento e che si sintetizzano con le "cinque erre": ridurre, riparare, riusare, riciclare, rallentare.Per chi avesse voglia di approfondire, ecco i prossimi laboratori del saper fare: panificazione naturale il 14 ottobre 2012; sapone fatto in casa l'11 novembre 2012; formaggi fatti in casa il 16 dicembre 2012. I corsi sono gratuiti e a numero chiuso. Per info e prenotazioni basta inviare mandare una email a: info@mdfsorrento.it. Su facebook: Quelli del movimento decrescita felice Sorrento e sul web: www.mdfsorrento.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laboratori del fare con il movimento per la decrescita felice

CasertaNews è in caricamento