menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Uil Scuola di Caserta celebra il suo XIII congresso

Caserta - La Uil Scuola di Caserta celebra il suo XIII congresso territoriale mercoledì 16 aprile presso il Teatro Don Bosco dell'Istituto Salesiani. Il congresso si svolge nel quadro dei congressi di tutte le federazioni territoriali della Uil...

La Uil Scuola di Caserta celebra il suo XIII congresso territoriale mercoledì 16 aprile presso il Teatro Don Bosco dell'Istituto Salesiani. Il congresso si svolge nel quadro dei congressi di tutte le federazioni territoriali della Uil Scuola, e anche nel quadro dei congressi di tutte le categorie provinciali in preparazione del congresso territoriale confederale che si celebrerà a Caserta alla fine di maggio. L'intera fase congressuale si concluderà a Roma il 19, 20 e 21 novembre con il congresso nazionale della Uil.
Il congresso, che vede la partecipazione di 120 delegati dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado di tutta la provincia, discuterà le tesi nazionali, presentate a Roma nel marzo scorso, che sono articolate in sei capitoli principali: ripensare l'Europa come ruolo guida per il lavoro e lo sviluppo; riflessione sulle grandi riforme che hanno investito il paese, dalla riforma costituzionale del Titolo V che ha ridisegnato ruoli e competenze anche nella scuola, alle riforme degli ordinamenti scolastici; rivendicare qualità per il lavoro nella scuola e per la valorizzazione professionale del suo personale; proposte per un nuovo modello di contrattazione nazionale, regionale, di scuola, di rete, che consenta di accrescere la qualità della scuola e di valorizzare le professionalità; aprire il sindacato ad una sfida della modernità che veda una partecipazione sempre più attiva e diretta di tutti gli iscritti; proposte per un nuovo modello organizzativo che rafforzi la presenza e la qualità professionale del sindacato nel territorio.
Il congresso provinciale è anche occasione per fare il punto dello stato della scuola e della società. Il territorio casertano, e con esso la scuola, ha vissuto e vive dagli ultimi cinquant'anni cambiamenti radicali nei processi socio-economici e culturali. I lavori del congresso si rivolgono anche ai giovani con lo scopo di rappresentare il presente per poter progettare il futuro. A tal fine la Uil Scuola di Caserta ha programmato iniziative non solo in campo scolastico ma anche in riferimento al territorio e alle problematiche per la valorizzazione dei suoi prodotti tipici e delle tradizioni.
Il congresso prenderà avvio nella mattinata con la relazione del segretario Antonio di Zazzo. Proseguirà con una tavola rotonda sul tema "Giovani e Lavoro, Scuola e Università per dare nuovo slancio al Territorio" , con il patrocinio della Provincia di Caserta, del Comune di Caserta, della Camera di Commercio, dell'Unione Industriali, dell'Ufficio Scolastico Regionale, che vedrà la partecipazione del Presidente della Provincia di Caserta On. Domenico Zinzi del Sindaco di Caserta Dr. Pio Del Gaudio, del Direttore Generale dell'USR Campania Dr. Diego Bouché, del responsabile di Ateneo per l'Orientamento dell'Università Federico II Prof. Luigi Verolino, del responsabile di Ateneo per l'Orientamento della Seconda Università di Napoli Prof. Francesco Mazzocca, della Prof.ssa Antonia Di Pippo, Dirigente scolastico, del Presidente della Camera di Commercio di Caserta Dr. Tommaso De Simone, del Presidente dell'Unione Industriali di Caserta Ing. Luciano Morelli.

I lavori si concluderanno nel pomeriggio, dopo il dibattito dei delegati, con le conclusioni del segretario nazionale della Uil Scuola Massimo di Menna e l'elezione dei nuovi organismi statutari.
Per dare concretezza all'incontro sarà allestita una mostra delle "eccellenze scolastiche" frutto delle tante iniziative che le scuole di Terra di Lavoro continuamente mettono in atto: uno spaccato, una parentesi che vuole testimoniare la vivacità di una provincia troppo spesso agli onori della cronaca per fatti tristi, non ultimo per la cosiddetta "Terra dei fuochi". Le scuole che hanno aderito alla mostra sono l'IPS Mattei e l'IPIA Conti di Aversa, l'Istituto d'arte e l'IPIA Novelli di Marcianise, il Convitto nazionale G. Bruno di Maddaloni, l'Istituto Alberghiero di Piedimonte Matese, l'ISISS Nifo di Sessa Aurunca, la scuola media S. Giovanni Bosco di Trentola Ducenta, l'IC De Amicis- Leonardo da Vinci di Caserta, l'ISISS Giordani, l'ISISS Mattei, il Liceo Giannone, l'ISISS Ferraris, l'ISISS Terra di Lavoro, l'Istituto d'arte di S. Leucio, l'ITS Buonarroti di Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento