Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Lavoratori Refif proclamano stato di agitazione

Castel Morrone - Le scriventi OO.SS. informano le istituzioni in indirizzo, per quanto di loro competenza, che la Re.Ri.F. s.r.l. di Castelmorrone (Ce) in data 21/05/2013 ha attivato una procedura di mobilità per 47 unità su u organico di...

Le scriventi OO.SS. informano le istituzioni in indirizzo, per quanto di loro competenza, che la Re.Ri.F. s.r.l. di Castelmorrone (Ce) in data 21/05/2013 ha attivato una procedura di mobilità per 47 unità su u organico di circa 189 dipendenti.
Nell'esame congiunto, conclusosi il 02/07/2013 presso la sede della Re.Ri.F., tutte le OO.SS. hanno espresso parere negativo ai licenziamenti, contestando le motivazioni che sono alla base dell'avvio della procedura ed esprimendo grave preoccupazione per le possibili ricadute sui livelli di assistenza sanitaria della nostra provincia.
Tale struttura è di fatto l'unico Centro della nostra Provincia accreditato per effettuare Recupero e Riabilitazione Funzionale in Regime di Ricovero a Ciclo Continuativo e/o Diurno (Codice 56), e con i suoi 175 posti letto è punto di riferimento anche per pazienti provenienti dalle altre provincie della Campania, come evidenziano i dati della Mobilità attiva Intra Regionale.

Alla luce di quanto esposto si ritiene necessario richiedere, con la massima urgenza, l'apertura di un Tavolo di Crisi presso la Regione Campania, per valutare compiutamente con tutte le parte interessate, sia le problematiche di natura sanitaria che quelle occupazionali.
Con la presente si proclama lo Stato di Agitazione permanente del personale della Re.Ri.F. s.r.l. , che alla mancata retribuzione di circa 4 mensilità vede aggiungersi lo spettro dei licenziamenti, e si sollecitano la Direzione Aziendale a provvedere alla regolarizzazione delle spettanze arretrate e le Autorità Competenti ad intervenire con la massima urgenza, al fine di evitare l'insorgere di problemi di ordine pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Refif proclamano stato di agitazione

CasertaNews è in caricamento