Economia

Visco (Bankitalia): 'Economia illegale in Italia potrebbe pesare per oltre il 10% del pil'

(Roma) Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco è stato ascoltato sul tema "La prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata" presso la "Commissione Parlamentare d'inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni...

064309_visco-bankitalia

(Roma) Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco è stato ascoltato sul tema "La prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata" presso la "Commissione Parlamentare d'inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere" a Roma (Palazzo San Macuto). "Le stime sulla quantità di moneta in circolazione - ha spiegato Visco - "suggeriscono che l'economia illegale in Italia nel quadriennio 2005-2008 potrebbe pesare per oltre il 10% del pil".
"I flussi finanziari tra l'Italia e il resto del mondo mostrano posizioni potenzialmente "anomale": in particolare, i flussi indirizzati verso i cosiddetti 'paradisi fiscali' sono di circa il 36% più elevati di quelli verso gli altri Paesi esteri": ha spiegato Visco.

"Se le istituzioni italiane fossero state qualitativamente simili a quelle dell'area Euro, tra il 2006 e il 2012 gli investimenti esteri sarebbero stati il 15% in più (quasi 16 miliardi) rispetto agli investimenti effettivi nel periodo", ha aggiunto.
Tra le contromisure messe in campo da Bankitalia per monitorare e fermare questi fenomeni, c'è il ruolo della Uif, l'Unità di informazione finanziaria. Proprio dalle sue analisi emerge un ulteriore dato sconcertante. "I risultati", spiega Visco, "mostrano che, a parità di altre condizioni, i flussi" finanziari "indirizzati verso i cosiddetti 'paradisi fiscali' sono di circa il 36 per cento più elevati di quelli verso gli altri paesi esteri". Un dato che traccia quanto siano consistenti i flussi di capitali verso lidi al riparo dal Fisco piuttosto che gli altri Paesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visco (Bankitalia): 'Economia illegale in Italia potrebbe pesare per oltre il 10% del pil'

CasertaNews è in caricamento