menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos Circumvesuviana il 1 maggio. Bloccato anche il neo Ministro Bray

Napoli - "Oggi la Regione Campania - denucnia il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - ha fatto l' ennesima e vergognosa figuraccia nel trasporto pubblico. In particolare nonostante questi disagi fossero stati...

"Oggi la Regione Campania - denucnia il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - ha fatto l' ennesima e vergognosa figuraccia nel trasporto pubblico. In particolare nonostante questi disagi fossero stati ampiamente previsti e annunciati dai sindacati la Circumvesuviana è andata subito in tilt. Migliaia di cittadini e turisti sono rimasti bloccati dagli atti vandalici di baby gangs e da disservizi e ritardi dovuti dai pochi treni in servizio. Tra le vittime anche il il neo ministro per i Beni culturali e il Turismo, Massimo Bray. Un disastro annunciato e prevedibile visto l' elevato uso che soprattutto in questi primi giorni di sole si fa della Vesuviana in particolare per muoversi verso la penisola sorrentina, Pompei o altri siti turistici e di mare. Uno sconcio di cui anche il personale della Circumvesuviana è vittima, abbandonato a se stesso dai vertici regionali, privo di ogni sistema di sicurezza e con mezzi di trasporto sempre più scadenti e malfunzionanti. L' assessore regionale ai Trasporti Vetrella e il Presidente dell' Eav dovrebbero chiedere scusa e dimettersi per questo ennesimo fallimento ampiamente annunciato mentre è inspiegabile la scarsa presenza di uomini delle forze dell' ordine a presidiare le stazioni da sempre più critiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento