Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Lombardia, Maroni: via bollo per 350.000 moto e microcar

(Milano) Continua l'operazione 'Zero bollo'. Come illustrato infatti dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni nella conferenza stampa post giunta, già da quest'anno, 350mila fra ciclomotori e microcar con cilindrata fino a 50 cm3 sono...

061501_maroni

(Milano) Continua l'operazione 'Zero bollo'. Come illustrato infatti dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni nella conferenza stampa post giunta, già da quest'anno, 350mila fra ciclomotori e microcar con cilindrata fino a 50 cm3 sono totalmente esentati dal pagamento della tassa.
"Questi mezzi hanno una particolarità - ha spiegato il presidente - in quanto pagano il bollo non come tassa di possesso, ma di circolazione. Per cui chi possiede un motorino, ma non lo usa, non paga. Questi sono mezzi che inquinano meno delle grosse auto e quindi, come abbiamo fatto esentando dalla tassa di circolazione chi sostituisce i veicoli inquinanti, abbiamo deciso di proseguire premiando chi utilizza mezzi di trasporto che rispettano l'ambiente. Il bollo per i ciclomotori ammonta a 22 euro, a 50 euro per le microcar".
Il presidente ha spiegato che si è pensato anche a chi ha già pagato la tassa: "Riceveranno un bonus - ha detto - studieremo la forma che potrà essere un buono benzina o altro, ma l'importante è che dal 2014 questi ciclomotori di cittadini residenti in Lombardia siano esenti dal pagamento". Il presidente ha aggiunto che servirà un Provvedimento di legge previsto in concomitanza con l'assestamento di bilancio di giugno.

"Complessivamente - ha concluso il presidente - la riduzione di imposte per i lombardi in questo anno assomma a più di 100 milioni di euro: 12 milioni per esentare dal bollo i veicoli a basso impatto ambientale euro 4 e euro 5; 8 per i ciclomotori fino a 50 cm3; 30 per esentare dall'Irap le imprese innovative e 54 per abolire il pagamento del ticket per i farmaci di fascia A 800 mila persone grazie all'introduzione dei costi standard in sanità". "Questo - ha precisato il governatore - nonostante i tagli che vengono dal Governo e le restrizioni dei bilanci cui sono obbligate le Regioni, ma è uno sforzo che facciamo volentieri perché aiuta imprenditori, giovani, famiglie e anziani".
La Giunta della Regione Lombardia, su proposta del presidente, ha istituito un fondo di 3.233.900 euro per le micro, piccole e medie imprese. "Questo fondo è costituito - ha spiegato - con le risorse derivanti dai residui dei bilanci dei gruppi consiliari della IX legislatura. Abbiamo deciso di prendere la somma avanzata e di non restituirla ai gruppi consiliari ma di usarla per finanziare le micro, piccole e medie imprese lombarde". "È un importo - ha aggiunto il presidente - che si aggiunge a tutti gli altri ma è anche un segnale importante di riduzione dei costi della politica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, Maroni: via bollo per 350.000 moto e microcar

CasertaNews è in caricamento