rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cultura Alife

La Giornata mondiale della Pace indetta dall'Onu ad Alife

La Fiaccola accende il cuore dei partecipanti in un’atmosfera surreale. Protagoniste le piccole "Rosangela e Raja" rappresentanti di tutti i bambini

Dopo la prima parte della giornata svoltasi a Solopaca, con gli ospiti immigrati di guerra del Sai e la partecipazione degli alunni della sede dell’Istituto Comprensivo di Solopaca appartenente all’ IC. di Telese Terme, già “Scuola di Pace “, diretto dalla Preside Rosa Pellegrino, che ha visto l'inaugurazione dell'Angolo della Pace, la celebrazione della Giornata mondiale della Pace si è conclusa in bellezza presso il "Giardino della Pace, del Creato e della memoria" di Alife, Presidio e Scuola di Pace, di Nonviolenza e di legalità, intitolato a “Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Gino Strada e Teresa Sarti”.

Ospite l’Associazione Musulmana matesina presente con il vice Presidente Hassan El Azouzi insieme alla consorte ed alcuni membri della comunità marocchina musulmana. Nel portare il saluto ai partecipanti, il vice Presidente dell’ Ass. musulmana ha ricordato "l’importanza del processo di Pace mediante l’azione del dialogo". E’ stato dedicato un pensiero di vicinanza e di solidarietà anche al martoriato popolo del Marocco colpito di recente dal terribile sisma il cui bilancio secondo le stime ammonta a oltre tremila vittime.

Momento culmine della serata, l’accensione e la consegna della "Fiaccola della Pace", in questa Giornata particolare, eccezionalmente accesa per ben due volte (anche la mattina a Solopaca), ed affidata a due bambine, rappresentanti tutti i bambini del mondo costruttori di Pace, simbolo di Alife e di tutta la comunità matesina: "Rosangela Grillo", di origine italiana, e "Raja Metekhkhem", di origine marocchino - italiana, nel segno del dialogo cristiano - islamico. Un momento che ha destato forte commozione in tutti i partecipanti. Tra i presenti sono intervenuti il Presidente dell’ Associazione “Combattenti e Reduci” (sez. matesina) prof. Lino Diana, presente con il socio Mimmo Civitillo, che ha ricordato l’importanza di “fare memoria”; Filomena Caso, candidata alle ultime amministrative svolte in Alife, “felice di aver partecipato a questa serata”; Maria Luisa Di Tommaso, ex sindaca di Alife, che ha ricordato l’importanza del percorso di Pace portato avanti dal Movimento per la Pace coinvolgendo tutte le scuole”; Paola Di Muccio, con una riflessione sull’importanza di fare Pace ogni giorno con le azioni; Mariella D’Aniello con una Lecito Magistralis sul tema "Pace, diritto giuridico alla Pace, Pace e Costituzione, Pace e Giustizia; Massimo D’ Angerio (figlio di Filippo a cui è stato dedicato il Segnavia della Fiaccola della Pace a Bocca della Selva), che lavorando in Kenya ha spiegato la cultura del popolo africano che riesce ad integrarsi e a rapportarsi con tutte le culture; Carlo Pastore (Guide Escursioniste per la Pace) che ha declamato una sua bellissima lirica sulla Pace; il Gruppo Terra mia..il paesaggio e la natura” con Caterina Civitillo, Teresa Rossi, Maria Antonietta De Pasquale, Flora Bettino, Rosa Cassella, Anna Tavano e Luciano Di Crosta e Giuseppe Grillo.

Una serata carica di messaggi e densa di riflessioni da parte di tutti i partecipanti, e una “Lectio Magistralis” spiegata dall’ Avvocatessa D’Aniello. Al termine, la Presidente del “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio (ente promotore della serata)”, Agnese Ginocchio, reduce dall’ultimo riconoscimento ricevuto a corona delle sue battaglie e delle molteplici iniziative per la Pace svolte nel corso degli anni (Premio Miselli 2023, per il Sociale), ha consegnato a tutti i presenti il messaggio della “Giornata mondiale della Pace del 21 settembre 2023” diramato del Comitato nazionale della Perugia – Assisi.

“Un sentito e doveroso ringraziamento a quanti che con la loro presenza hanno testimoniato il significato della serata ma soprattutto hanno sostenuto ed onorato la Pace. Quello che facciamo è poca cosa, senza la vostra adesione la nostra voce resta sospesa nel vuoto. Diamoci da fare per consegnare un futuro vivibile e non impossibile a questi giovani, ciò sarà possibile se agiamo e lavoriamo con la parola Pace”. Ha ricordato ancora una volta la Presidente Ginocchio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Giornata mondiale della Pace indetta dall'Onu ad Alife

CasertaNews è in caricamento