rotate-mobile
Cultura

Premio Oscar, esclusi i film 'casertani' candidati a rappresentare l'Italia

L'ANICA ha scelto 'Il traditore' di Bellocchio sulla vita del boss Buscetta

Una beffa amara per le speranze di vedere un po’ di Caserta agli Oscar. La commissione dell’ANICA (l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali) ha scelto infatti “Il traditore”, il nuovo film di Marco Bellocchio sulla vita del boss mafioso Tommaso Buscetta, come  candidato italiano all’Oscar per il miglior film in lingua straniera.

In gara col film che vede protagonista Pierfrancesco Favino c'erano altri quattro pellicole: “Martin Eden” di Pietro Marcello, “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi, “Il primo re" di Matteo Rovere e “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis.

Propio De Angelis e Marcello sono casertani, mentre “La paranza dei bambini” è basa sull’omonimo libro dello scrittore casertano Roberto Saviano.

La cerimonia di premiazione degli Oscar sarà il 9 febbraio a Los Angeles. I cinque film esteri che arriveranno alle nomination finali saranno annunciati il prossimo 13 gennaio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Oscar, esclusi i film 'casertani' candidati a rappresentare l'Italia

CasertaNews è in caricamento