menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100802082118_Filangieri

20100802082118_Filangieri

Successo a Perugia per la XXIII sagra del Tartufo e delle Specialit campane

Napoli - Uncrescendo di successi ha riscosso l'annuale sagra del Tartufo che inlocalità Ripa a Perugia PG ha celebrato la sua XXIII edizione. Grazieall'inserimento nel programma delle giornate di manifestazione di un daypizza che l'imprenditore...

Uncrescendo di successi ha riscosso l'annuale sagra del Tartufo che inlocalità Ripa a Perugia PG ha celebrato la sua XXIII edizione. Grazieall'inserimento nel programma delle giornate di manifestazione di un daypizza che l'imprenditore napoletano Pino Boccia, responsabile delle attivitàdell'Apd e responsabile per l'Umbria del GusMed festival, trasferitosi inquesta cittadina umbra, ha voluto regalare ai visitatori per valorizzareanche le eccellenze campane, la kermesse che annualmente si svolge aRipa di Perugia, organizzata dalla locale Associazione PolisportivaDilettantistica, è terminata con i complimenti ed il plauso dei tantipartecipanti. Al termine di tre giornate dedicate, con la tradizionale sagra,al Tartufo ed ai prodotti biologici e di gran pregio che il circondario dellapiù importante città dell'Umbria produce, un'intera serata ha dimostratoche quando la vera pizza è quella prodotta dalle mani di grandi maestrinapoletani il gusto non può che attirare cittadini di tutto il mondo e farregistrare complimenti per bontà, fragranza e profumi che trasmette alpalato di chi la gusta. Erano scettici tanti dei presenti alla sagra di Ripadedicata alla Pizza Napoletana Specialità tradizionale garantita ma dopoaver provato le pizze che i maestri pizzaioli, con in primis UmbertoFornito "Campione del mondo della Pizza Napoletana Stg" e MarcoAmoriello "tre volte campione del mondo della pizza senza glutine",hanno prodotto per loro con la richiesta di altre pizze nonostante le circa500 elaborate hanno pressato gli organizzatori dell'evento che potevanosolo promettere di impegnarsi per ripetere il riuscitissimo evento.Soddisfattissimo del successo Marco Amoriello, mente organizzativa dellaserata insieme a Boccia e Edoardo Lanza patron del GusMed, ed aUmberto Fornito che oltre la sua magistrale arte di gran maestro pizzaiolo,ha abbinato uno spettacolo unico attraverso il nipote d'arte UmbertoCostanzo più noto in Italia e nel Mondo con il nome di Umbertino. Insiemead Umbertino dell'età di 8 anni, il più piccolo campione di pizza acrobaticama anche provetto con i grandi successi che accumula dall'età di quattroanni è giunto a Ripa per esibirsi un altro dei piccoli acrobati moltoapprezzati dal gran pubblico rispondente al nome di Rossano Filangieri di11 anni. Amoriello a termine della giornata, nel corso della premiazioni,commosso per l'entusiasmo mostrato dal pubblico presente maprincipalmente emozionato per il successo che la pizza napoletana Stg equella senza glutine riescono a suscitare fortemente anche fuori dal nostroterritorio campano è intervenuto al microfono affermando che "la pizza ènata a Napoli ma attualmente è decisamente prodotto internazionale perquesto in questa serata abbiamo fatto camminare la 500 come una Ferrari,dove la 500 rappresenta l'unico forno a disposizione che con l'arte di seipizzaioli è divenuta una Ferrari offrendo al pubblico circa 500 pizze inmeno di quattro ore". Altro grande contributo è stato quello di Antonella,Michele e Sergio Pilla, che sono giunti a Ripa con la loro strutturamobile "Pizza in Piazza" con sede a Colle Sannita BN, una vera e propriapizzeria mobile fornita di tutto: frigoriferi, piastra cottura, banco vendita ebanco per elaborazione pizze ma quel che più conta un vero forno a legnacon canna fumaria per cuocere straordinarie pizze. Contributo essenzialeanche da parte dei pizzaioli Alessandro Pacelli e Alfonso Filangieri,Francesco San Pietro, campione mondiale di pizza presentazione ed autoredel volume" Pizza Evolution" la vera storia della pizza. E se l'olio nellaregione più produttiva d'Italia, qualitativamente parlando, ci ha pensato adoffrirlo il frantoio Brozzetti Mario di Ripa, con il suo prodotto d'eccellenzaOlio extra vergine d'oliva "Le vecchie giare", al resto ci hanno pensato iproduttori campani degli elementi essenziali per l'Stg: il molino Caputocon la sua farina, i pelati Annalisa ed il Caseificio Ruggiero di TorreAnnunziata con la presenza dello stesso titolare Ciro e consorte, che oltrealla mozzarella per l'elaborazione delle pizze ha offerto assaggi delprodotto a tutti. Ancora una parentesi tutta napoletana sono stati i "tarallinzogna e pepe" che Pino Boccia ha fatto giungere da Napoli per offrire atutti una ulteriore bontà che appartiene alla città partenopea. Lanapoletanità è stata portata a Ripa anche dal Trio di Posteggianapoletana "Na' voce, na' chitarra e nu' mandulino" che ha allietato laserata coinvolgendo l'attraente Giulia Ceccarini. Alla serata ha contribuitoanche la presenza della "Comunità Crescere insieme" del quartiere Sanità aNapoli con il suo fondatore Rosario Fiorenza ed i Maestri di arte presepialecon l'esposizione di artigianali pastori e oggetti, oltre che di un gran belpresepe, e con un'asta di beneficenza. Infine, la presenza di Giuseppe DiNapoli, presidente campano dell'Amira (associazione maître italianiristoranti e alberghi), ha suggellato il successo della kermesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento