Martedì, 18 Maggio 2021
Cucina

La Salsiccerria di Gifuni

Villa Literno - Culatello, schiacciata, piccantelli, piccandolci, prosciutti, salsicce fresche con o senza finocchietto, insomma salumi di ogni tipo e per ogni palato si possono trovare in un’antica bottega, in paese nota a tutti come “da...

Culatello, schiacciata, piccantelli, piccandolci, prosciutti, salsicce fresche con o senza finocchietto, insomma salumi di ogni tipo e per ogni palato si possono trovare in un'antica bottega, in paese nota a tutti come "da niculina".
E' la "Salsiccerria" di Elpidio Gifuni da decenni famosa per la qualità dei prodotti e le esclusive lavorazioni artigianali di carni suine. "Niculina" un nome, una storia che si tramanda da ben quattro generazioni. Dal lontano 1917, infatti, l'arte degli insaccati, della lavorazione tradizionale delle pregiate carni del maiale si trasmette di padre in figlio. Nonno Franco, Papà Mario, i figli Saverio ed Elpidio, ed oggi il giovane nipote Vincenzo, sono i protagonisti di una antica tradizione che vede la famiglia Gifuni acquistare sempre più consensi per la gustosità dei prodotti assicurata da una certificata qualità degli stessi.

La secolare arte degli insaccati vede oggi Elpidio Gifuni, che incarna la mente e l'anima della salsicceria, impegnato in nuove sfide: la realizzazione con marchio proprio di prosciutti crudi la cui stagionatura viene realizzata a Verona. Dal profumo intenso e dal sapore delicato i prosciutti GF ed i culatelli con lo stesso marchio stanno raccogliendo consensi di una clientela che proviene da numerosi paesi del napoletano. Carni Montorsi di Modena la garanzia del prodotto di qualità. Lavorazione artigianale con tecniche tradizionali e naturali di salatura e stagionatura i trucchi del sapore unico e irresistibile dei salumi Gifuni.
Accanto alle delizie di carne suina, un'altra specialità che contraddistingue la famiglia Gifuni è il casatiello. Il tipico prodotto atellano realizzato nel periodo pasquale, oggi diventata pietanza consumata 365 giorni all'anno. A Sant'Arpino, infatti, è stata dedicata al casatiello una sagra la cui prossima edizione è stata programmata dalla Pro Loco per fine aprile, precisamente nei giorni 20-21-22. In occasione della quale si attendono in paese le telecamere del programma "Festa Italiana" di Caterina Balivo, che lo scorso 21 gennaio, in qualità di madrina del Piano Comunicazione dell'Amministrazione Comunale retta da Giuseppe Savoia, ha potuto apprezzare la gustosità dei prodotti Gifuni ed in particolare del Casatiello. Anche il primo cittadino ha voluto elogiare l'antica tradizione mantenuta viva da Elpidio Gifuni e famiglia: "A Elpidio il riconoscimento di uno spirito imprenditoriale che lo spinge a rafforzare e promuove un'attività preziosa quanto rara, come quella esercitata dalla sua famiglia da circa un secolo, senza mai perdere il primato della bontà e qualità dei prodotti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CasertaNews è in caricamento