Martedì, 15 Giugno 2021
Cucina

Usa e Sudafrica a scuola di cucina dallo chef Rosanna Marziale

Caserta - Sono 20 gli studenti tra americani allievi dell'ICC - International Culinary Center di New York e sudafricani della Prue Leith Chefs Academy di Centurion, Johannesburg (parliamo di due delle Istituzioni più affermate nei rispettivi Paesi...

073805_ALMA_Rosanna-Marziale

Sono 20 gli studenti tra americani allievi dell'ICC - International Culinary Center di New York e sudafricani della Prue Leith Chefs Academy di Centurion, Johannesburg (parliamo di due delle Istituzioni più affermate nei rispettivi Paesi per quanto riguarda la formazione professionale in campo enogastrono¬mico) che sono stati iniziati ai segreti della cucina italiana d'autore dallo chef casertano Rosanna Marziale.
Chef di "Le Colonne", ristorante stellato di Caserta, Rosanna Marziale, allieva di Gianfranco Vissani e Martin Berasategui, è tra le donne chef più conosciute e apprezzate del nostro Paese.

Lo chef Marziale ha incontrato gli studenti americani e sudafricani a Colorno (Parma), presso ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana di cui è Rettore Gualtiero Marchesi. I ragazzi dell'ICC di New York e della Prue Leith Chefs Academy di Johannesburg sono in Italia con l'obiettivo di apprendere le tecniche della nostra cucina, vivendo quotidianamente la dimensione dell'italianità. Agli studenti americani e sudafricani lo chef casertano ha illustrato la sua filosofia di cucina: «Sono campana nel cuore e nell'anima - ha spiegato lo chef Marziale -. E voglio far emergere questa precisa identità culinaria in tutti i piatti che preparo. La cucina che propongo prende spunto dalla tradizione locale dei piatti storici campani: in particolare, cerco di valorizzare le incredibili materie prime offerte dal nostro territorio. A cominciare dalla Mozzarella di Bufala Campana DOP, di cui mi sento ambasciatrice. Considero gusto, estetica e sentimento strettamente interconnessi: per questo, con i miei piatti cerco sempre di emozionare i miei ospiti, stimolando tutti e cinque i sensi».
Sono sei i piatti che lo chef Marziale ha proposto agli studenti americani e sudafricani presenti in ALMA: "Biancadolio" (bocconcini di mozzarella con il cuore di olio extravergine d'oliva, riso e pane cafone, da rotolare nella polvere di pomodoro), "Pizza al contrario", "Tonkatsu", "Tubetti di pasta, frutti di mare e mozzarella grattugiata", "Palla di mozzarella con tagliolini al pesto" e "Formella di ricotta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa e Sudafrica a scuola di cucina dallo chef Rosanna Marziale

CasertaNews è in caricamento