Cucina

Re Panettone, due giorni per celebrare il dolce di Milano

(Milano) Milano festeggia il simbolo più dolce, più conosciuto e apprezzato della sua tradizione, il Panettone. Sabato 24 e Domenica 25 novembre presso lo Spazio A ex Ansaldo, via Bergognone 34 prenderà il via la V° edizione di Re Panettone. La...

061455_Re-Panettone-2012_2

(Milano) Milano festeggia il simbolo più dolce, più conosciuto e apprezzato della sua tradizione, il Panettone. Sabato 24 e Domenica 25 novembre presso lo Spazio A ex Ansaldo, via Bergognone 34 prenderà il via la V° edizione di Re Panettone. La due giorni di degustazioni e intrattenimento, ad ingresso gratuito (ore 11-19), che metterà a confronto 36 tra i migliori maestri pasticceri d'Italia. La manifestazione è organizzata dall'Associazione Amici del Panettone con il patrocinio dell'Assessorato al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale del Comune di Milano e dell'Assessorato al Turismo della Provincia di Milano.

"Torna un goloso appuntamento che rappresenta l'omaggio al dolce simbolo della nostra città e della nostra gastronomica" cosi l'Assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale, Franco D'Alfonso. "Sono felice - continua D'Alfonso - di contribuire attraverso il mio Assessorato alla realizzazione di una manifestazione che permette di conoscere e scoprire i tanti segreti che rendono unico e inimitabile, il panettone. Una delle ricette della tradizione milanese a essere insignita della Denominazione d'Origine Comunale a tutela della sua produzione e della sua peculiarità".

La novità più significativa dell'anno riguarda l'ingredientistica. I panettoni presenti alla manifestazione non potranno contenere conservanti, emulsionanti e altri additivi alimentari. A parte i numeri è la freschezza, infatti, la caratteristica dell'artigianato d'eccellenza. Mentre le aziende industriali devono prevedere per i loro prodotti una vita lunga e, quindi, ricorrere a conservanti o a emulsionanti, i veri artigiani possono puntare sulla freschezza e sulla naturalità dei loro prodotti. Un vero prodotto artigianale, perciò, non avrà mai la durata di un prodotto industriale, ma c'è chi ne sa apprezzare la differenza.

Molti i produttori che hanno deciso di aderire alla grande esposizione di panettoni artigianali, tra i quali è d'obbligo ricordare: Achille Zoia della Boutique del Dolce di Concorezzo (MB), Vincenzo Santoro della pasticceria Martesana di Milano, Ernst Knam attivo anch'egli a Milano, Andrea Busnelli figlio del mitico Teresio di Arluno (MI), Paolo Sacchetti della pasticceria Nuovo Mondo di Prato, Pasticciere dell'anno 2012, Mauro Morandin di Saint-Vincent, Luigi Biasetto di Padova, già campione del mondo di pasticceria, Sal De Riso di Tramonti (SA), Claudio Gatti di Tabiano (PR), Alfonso Pepe di S. Egidio Monte Albino (SA), Emanuele Lenti di Grottaglie (TA). Quest'anno ci sarà anche la Pasticceria agricola di Pietro Macellaro, realtà del Cilento (SA) che produce direttamente le sue materie prime. In questa occasione i panettoni in mostra si potranno acquistare al prezzo speciale di 20 euro anziché 25 euro al chilo o più, secondo i prezzi correnti delle pasticcerie.

Oltre alla mostra mercato Re Panettone 2012 ospiterà un ricco programma di eventi tra cui:

- L'azione teatrale "Tre voci milanesi per il panettone dei poeti e della tradizione popolare", realizzata in collaborazione con la Biblioteca Sormani e l'Associazione Culturale Biblioteca Famiglia Meneghina - Società del Giardino. Giorgio Caprotti, Roberto Marelli e Gianfranco Scotti narreranno aneddoti e reciteranno poesie in milanese riguardanti il panettone

- Il concorso per dolci lievitati innovativi a base di lievito madre e prodotti totalmente naturali "I PanGiuso". In giuria Bruno Lulani, amministratore delegato Giuso, due star del giornalismo gastronomico, Laura Mantovano ed Enzo Vizzari, e due grandi pasticcieri, Gino Fabbri e Maurizio Santin

- Il concorso "I Custodi del Panettone", per le confezioni più creative, più funzionali e più ecosostenibili. In giuria Carlo Montalbetti, direttore generale Comieco, affiancato dalla giornalista Luciana Guidotti e dai grafici Lorenzo Grazzani e Giovanni Pizzigati

- "Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano", un omaggio ai più preparati, incontro condotto con da Tullo Montanari, esperto di storia, tradizioni e dialetto milanesi

- Tante degustazioni guidate a cura di Elena Barusco e Patrizia Frisoli e incontri con addetti ai lavori, come Iginio Massari, uno dei maestri della pasticceria mondiale; Giorgio Donegani, dottore in scienze e tecnologie alimentari, presidente Food Education Italy; Vittorio Santoro, direttore della scuola di cucina CAST Alimenti di Brescia.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.repanettone.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Re Panettone, due giorni per celebrare il dolce di Milano

CasertaNews è in caricamento