rotate-mobile
Cronaca Casapesenna

Zagaria shock in tribunale: "Se volevo uccidere il sindaco Zara lo avrei fatto a modo mio"

Il boss ha parlato nell'udienza del processo per minacce ai danni dell'ex sindaco di Casapesenna

Il boss del clan dei Casalesi Michele Zagaria è intervenuto questa mattina in udienza nel processo per le minacce all’ex sindaco di Casapesenna Giovanni Zara, in cui è imputato l’ex primo cittadino Fortunato Zagaria.

Il capoclan nel suo intervento ha precisato di esser “calunniato durante i processi e poi, se volevo far uccidere davvero l’ex sindaco Zara lo avrei fatto a modo mio anche senza Barone, non avevo bisogno di simulare l’incidente”.

Zagaria ha poi cercato di smentire Michele Barone, collaboratore di giustizia, che parlò nella precedente udienza di un tentativo da parte del clan di uccidere Zara fingendo un incidente stradale. Il pm Giordano ha quindi chiesto l’acquisizione del verbale di udienza e l’invio alla Dda: “Quest’ultima deposizione non mi è piaciuta”, ha spiegato il sostituto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zagaria shock in tribunale: "Se volevo uccidere il sindaco Zara lo avrei fatto a modo mio"

CasertaNews è in caricamento