Cronaca

Zagaria resta ai domiciliari per un difetto di notifica

Salta l'udienza dinanzi al Tribunale di Sorveglianza per rivalutare il caso

Pasquale Zagaria

Un difetto di notifica. Questo il motivo per cui è stata rinviata ad inizio di giugno l'udienza per rivalutare la detenzione in carcere di Pasquale Zagaria, fratello del superboss dei Casalesi, attualmente ai domiciliari a Brescia. 

Lo stesso tribunale di sorveglianza di Sassari, lo scorso 24 aprile, ha disposto gli arresti domiciliari per Pasquale Zagaria alla luce dei suoi gravi problemi di salute, per i quali non poteva proseguire la cura a Sassari a causa dell'indisponibilità della struttura sanitaria riconvertita per la cura del Covid-19. Pasquale Zagaria sta scontando i 5 mesi di arresti domiciliari in provincia di Brescia. Alla luce del decreto legge sulle scarcerazioni dello scorso 10 maggio, il magistrato di sorveglianza è stato chiamato a rivalutare la posizione di Pasquale Zagaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zagaria resta ai domiciliari per un difetto di notifica

CasertaNews è in caricamento