Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Voti comprati per le elezioni: Corvino torna libero

Scarcerati anche De Luca e Vecchiarello. Confermate le accuse per gli altri

Torna libero Pasquale Corvino, l'ex vicesindaco di Caserta ed ex presidente della Casertana, arrestato nell'ambito della maxi inchiesta sui pacchetti di voti acquistati nei rioni popolari del capoluogo da persone collegate alla criminalità organizzata e sullo spaccio di droga all'ombra della Reggia. 

Questa la decisione della dodicesima sezione del tribunale del Riesame che ha accolto pienamente le richieste dell'avvocato Roberto Garofalo e disposto la liberazione di Corvino, che era ristretto agli arresti domiciliari dallo scorso 5 febbraio. I giudici del Riesame hanno annullato l'ordinanza anche per Mario De Luca e Salvatore Vecchiarello, quest'ultimo difeso dall'avvocato Giuseppe Foglia.

Esclusa l'aggravante del metodo mafioso per gli altri indagati per lo spaccio di stupefacenti per i quali, però, sono state confermate le accuse e la misura cautelare. Nel collegio difensivo sono inoltre impegnati, tra gli altri, gli avvocati Nello Sgambato, Natalino Giannotti, Alfonso Iovino e Daniele Delle Femmine

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voti comprati per le elezioni: Corvino torna libero
CasertaNews è in caricamento