Palpeggia una 18enne sul treno, 'maniaco' finisce in carcere

Il 46enne di Santa Maria Capua Vetere è stato bloccato in una stazione in provincia di Bologna

E' stato arrestato perché scoperto a palpeggiare una 18enne sul treno: è finito in manette un 46enne di Santa Maria Capua Vetere, A. C., bloccato dai carabinieri alla stazione di Casalecchio di Reno in provincia di Bologna. L'uomo pluripregiudicato e senza fissa dimora, è stato arrestato per violenza sessuale. Come riporta BolognaToday a chiamare la centrale operativa del 112, una bolognese, appena 18enne, che stava viaggiando sul treno regionale Vignola-Bologna.

Ai militari la ragazza ha riferito che l'uomo, con la scusa di farsi spiegare una app sul suo smartphone, l'ha ripetutamente palpeggiata. Per farlo desistere la vittima ha anche mentito dicendo di essere minorenne, anche se aveva compiuto 18 anni da qualche mese. Infine non riuscendo ad allontanarlo, ha finto di scendere dal treno, ma l'uomo l'ha seguita, quindi ha avvertito la capotreno che a sua volta ha chiamato il 112. 

Quando il regionale è arrivato alla stazione di Casalecchio di Reno, i Carabinieri sono saliti a bordo e hanno ammanettato il 46enne che dovrà rispondere di violenza sessuale. E' pluripregiudicato e all'attivo ha anche precedenti specifici. Ora è in carcere in attesa della convalida dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento