rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Violenta l’ex fidanzata alle spalle del cimitero: condannato a 6 anni

Il 31enne ha sequestrato e picchiato la giovane perché non accettava la fine della loro relazione. Dopo l’orrore è andato a giocare a pallone con gli amici

Ha violentato la sua ex ragazza. Per questo un 31enne di Santa Maria Capua Vetere è stato condannato a 6 anni di reclusione. La sentenza è stata pronunciata dal collegio presieduto dal giudice Rosetta Stravino del tribunale di Santa Maria Capua Vetere al termine di una lunga battaglia dibattimentale all'esito della quale è stata provata - questo il verdetto dei giudici - la colpevolezza dell'imputato.

Il 31enne era accusato di violenza sessuale, lesioni e sequestro di persona. Secondo quanto ricostruito e denunciato dall'ex fidanzata - costituitasi parte civile con l'avvocato Gerardo Marrocco - nel settembre 2020 l'uomo la contattò per un chiarimento dopo la fine della loro relazione. Un pretesto per dar sfogo alla barbarie.

I due si incontrarono e quando la ragazza gli disse di non amarlo più, il 31enne andò su tutte le furie. La costrinse con la forza a sedersi sul lato passeggero dell'auto, poi la condusse - tenendola bloccata per un braccio - in una zona isolata, alle spalle del cimitero di Santa Maria Capua Vetere. Qui abusò di lei, penetrandola con le dita nelle parti intime. Al rifiuto della ragazza a quell’approccio violento scatenò contro di lei la propria ira picchiandola con schiaffi al viso e sulle gambe e pretendendo di vedere il suo cellulare. Era ossessionato dal fatto che la donna avesse un’altra relazione.

Dopo quella violenza si fece riaccompagnare a casa, secondo quanto emerso, il 31enne andò a giocare a calcetto con gli amici come se nulla fosse accaduto mentre la giovane in lacrime si recò al pronto soccorso e poi presso la caserma dei carabinieri dove denunciò l'accaduto.

Martedì per il 31enne, difeso dall'avvocato Vincenzo D'Angelo, è arrivata la sentenza. Sei anni di reclusione oltre al pagamento di una provvisionale da 20mila euro in favore della vittima, con il risarcimento che verrà quantificato in sede civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta l’ex fidanzata alle spalle del cimitero: condannato a 6 anni

CasertaNews è in caricamento