Picchia e violenta la ex: mano pesante del pm

Il pubblico ministero ha invocato la condanna a 4 anni di reclusione

La requisitoria del pm

Il pubblico ministero ha chiesto 4 anni di reclusione per un casertano accusato di maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della ex moglie.

E' stata questa la richiesta di condanna all'esito della requisitoria da parte del pm Occhionero durante il processo che si è celebrato stamattina dinanzi al giudice Caparco. I fatti portarono nel 2011 alla denuncia da parte della donna esausta per le continue violenze e vessazioni subite dal coniuge.

Una vita di botte, minacce, soprusi ed insulti che non riuscì a reggere fino a presentarsi dai carabinieri che immediatamente si attivarono. Alla denuncia seguì l'applicazione della misura dell'allontanamento dal tetto coniugale da parte della Procura che in questo modo evitò, tempestivamente, che la situazione potesse degenerare. Escussa dal pm, poi, la donna ha anche denunciato un presunto abuso sessuale subito dopo la separazione.

Nel corso dell'udienza di oggi hanno discusso anche l'avvocato di parte civile, Angelo Trombetti, ed il difensore dell'imputato Toraldo. Il giudice Caparco a breve emetterà la propria sentenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento