Abusi sessuali sulle figlie della compagna, condannata guardia giurata

Lieve sconto in Appello: pena a 8 anni e 6 mesi. Approfittava di loro quando la mamma non c'era

Sconto di un anno e mezzo per G.M., guardia giurata di Alife, accusato di abusi sessuali nei confronti delle figlie della compagna quando avevano appena 7 ed 8 anni. 

La Quarta sezione Corte d'Appello di Napoli ha condannato l'uomo alla pena finale di 8 anni e 6 mesi. Accolte parzialmente le tesi dei difensori dell'imputato, gli avvocati Emanuele Sasso e Giuseppe Stellato, concedendo un lieve sconto sulla pena comminata in primo grado (10 anni). Erano stati i difensori ad ottenere il rifacimento del processo in Appello con una nuova escussione delle due ragazze (sentite in primo grado in incidente probatorio) e una nuova consulenza psicologica. 

Secondo quanto riferito dalle due vittime, sentite in incidente probatorio prima del primo grado di giudizio, gli abusi sessuiali sarebbero avvenuti quando l'imputato si trovava da solo con le due piccole, approfittando della fiducia della mamma che gliele affidava quando non c'era. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento