rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Villa di Briano

'Patto' di soldi col boss dei Casalesi, condannato ex vigile urbano

La Cassazione ha confermato i 3 anni di reclusione per violenza privata aggravata dal metodo mafioso

Violenza privata aggravata dal metodo mafioso: condanna irrevocabile per G.D.C., ex vigile urbano di Villa di Briano. La Cassazione ha confermato i 3 anni di reclusione che il tribunale di Napoli (con rito abbreviato) e poi la Corte partenopea avevano 'inflitto' all'ex agente della polizia municipale. 

L'uomo è stato condannato perché un cittadino brianese gli avrebbe chiesto dei soldi provento di una associazione finalizzata a commettere truffe a danno di compagnie assicurative, perché il vigile urbano sarebbe stato responsabile di aver informato i militari dell'esistenza di tale attività e per tale ragione aveva chiesto il denaro.

Solo che in questa querelle fu chiesto anche l'intervento di un boss del clan dei Casalesi aggravando quindi la posizione dell'ex vigile urbano con la Cassazione che ha rigettato l'annullamento della condanna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Patto' di soldi col boss dei Casalesi, condannato ex vigile urbano

CasertaNews è in caricamento