menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo picchiato col bastone, arrestati mamma e zio. La denuncia partita dalle maestre

Allontanato dall'abitazione anche il nonno

Un bambino costretto a subire, con cadenza giornaliera, continue minacce e violenze fisiche: in manette la mamma 30enne e lo zio 34enne. Allontanato dalla casa, con divieto di avvicinamento al bambino, anche il nonno 53enne convivente che, in una sola occasione, si rendeva autore di comportamenti lesivi nei confronti del bimbo. Le indagini, condotte mediante l'utilizzo di videocamere nascoste e intercettazioni ambientali all'interno dell'abitazione, hanno avuto inizio lo scorso mese di ottobre in seguito alla segnalazione di due insegnanti di una scuola di Sant'Arpino che si erano accorte di alcuni lividi sul corpo del bambino. 
Stamattina i carabinieri della Compagnia di Marcianise e del Comando Stazione di Sant'Arpino hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautalre in carcere emessa dal gip del tribunale di Napoli Nord. Arrestate la mamma e lo zio mentre divieto di avvicinamento per il nonno: sono tutti indagati per i reati di concorso in maltrattamenti in famiglia aggravati dalla minore età della vittima. Oltre alle percosse e alle minacce il bambino veniva anche istruito dalla mamma sulle giustificazioni da fornire alle insegnanti per gli ematomi cagionatigli sul corpo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento