Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Violenta la figlia della ex compagna, 49enne rischia il processo

La ragazza ha raccontato l'orrore vissuto per 3 anni agli inquirenti. Chiesto il rinvio a giudizio

La ragazza ha raccontato tutto ai giudici

E' accusato di aver violentato la figlia della ex compagna quando la ragazza era ancora minorenne. Una brutta vicenda che ha come teatro Aversa e che è finita dinanzi al gup Antonino Santoro del tribunale di Napoli Nord.

Un orrore durato 3 anni, tra il 2014 ed il 2017, quando la ragazza aveva tra i 12 ed i 15 anni. Solo dopo ha trovato la forza di denunciare le violenze subite raccontando tutto agli inquirenti. Ha spiegato con dovizia di particolari quello che accadeva nel luogo dove doveva sentirsi protetta, tra le mura della propria abitazione. 

La ragazza ha raccontato che l'uomo, 49 anni, la denudava e la faceva accomodare a letto e dopo averle fatto divaricare le gambe iniziava a palpeggiarla sul seno e nelle parti intime. In alcune circostanze avrebbe anche intrattenuto con lei rapporti orali. Un orrore che adesso rischia di finire in un'aula di giustizia. 

Il 49enne, difeso dall'avvocato Massimo Cammisa, ha optato per il rito ordinario. Stamattina il gup Santoro ha ammesso la costituzione di parte civile della vittima e di sua madre, rappresentate dall'avvocato Mirella Baldascino. Il giudice si è riservato sulla richiesta di rinvio a giudizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta la figlia della ex compagna, 49enne rischia il processo

CasertaNews è in caricamento