rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

I vicini segnalano rumori sospetti, 41enne rispedito in carcere

Il giudice ha revocato l'affidamento in prova dopo la condanna per maltrattamenti

Solo due mesi fa il magistrato di sorveglianza gli aveva concesso la misura alternativa dell'affidamento in prova, con possibilità di potersi recare a lavoro in un bar di Caserta, dopo una condanna per maltrattamenti nei confronti della compagna. Ma le sue intemperanze sono proseguite al punto che lo stesso giudice Marco Puglia ha revocato la misura meno afflittiva disponendo nuovamente la custodia in carcere per E.R., 41enne di Caserta. 

Alla base della decisione una nota dei carabinieri di Caserta che prende le mosse da una segnalazione dei vicini di casa dell'uomo che hanno sentito rumori sospetti provenire dal suo appartamento. Rumori che sarebbero stati provocati dalle intemperanze del 41enne, difeso dall'avvocato Nello Sgambato. Nei giorni scorsi i carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vicini segnalano rumori sospetti, 41enne rispedito in carcere

CasertaNews è in caricamento