Il vescovo Cirulli sottoposto ad ossigenoterapia. "Condizioni stabili"

Il capo della Diocesi Teano-Calvi ricoverato in ospedale

Il vescovo Giacomo Cirulli

E’ sottoposto ad “ossigenoterapia ad alto flusso” il vescovo della diocesi Teano-Calvi Giacomo Cirulli, ricoverato da venerdì scorso in ospedale dopo un peggioramento del quadro clinico relativo all’infezione da coronavirus.

In una nota della Diocesi si specifica che “le condizioni del vescovo sono stazionarie” e che “Sua Eccellenza saluta di cuore tutti i fedeli e li benedice. Continuiamo a pregare per lui e ad affidarlo all'intercessione dei Santi Patroni della nostra Diocesi”.

Il ricovero del vescovo originario di Cerignola è stato predisposto dopo il peggioramento delle condizioni fisiche legato a problemi respiratori che hanno convinto i medici che lo stavano seguendo a predisporre il suo ricovero per sottoporlo ad ossigenoterapia e tenerlo monitorato costantemente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento