Vescovo positivo, tamponi anche ai sacerdoti che lo hanno incontrato

Le condizioni di monsignor Cirulli continuano ad essere stabili

Il vescovo di Teano Giacomo Cirulli

Continuano ad essere stabili le condizioni del vescovo di Teano Giacomo Cirulli, da qualche giorno costretto all’isolamento domiciliare dopo essere stata riscontrata la sua positività al coronavirus.

Come si legge in una nota della Diocesi di Teano-Calvi, infatti, “il Vescovo è in buone condizioni e non si registra alcun tipo di peggioramento”.

Dopo la positività del capo della Diocesi “sono stati rispettati pienamente i protocolli sanitari vigenti. I sacerdoti che hanno avuto un contatto diretto con Sua Eccellenza - continua la nota - stanno osservando un regime di quarantena; alcuni di essi sono stati sottoposti a tampone naso-faringeo, mentre altri sono in attesa di effettuarlo nei prossimi giorni. Tutto è costantemente monitorato dagli organi sanitari competenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento