rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Aversa

Madonna ‘sfregiata’ e raid in piazza: occhi puntati su una baby gang

Da Aversa a Villa Literno, una notte di vandalismi che provoca rabbia

C’è rabbia ed anche un po’ di frustrazione sugli ultimi episodi che hanno caratterizzato il sabato sera nell’agro aversano. Due raid vandalici ed una baby gang in azione hanno provocato sconcerto. Da Aversa a Villa Literno si è sollevato un unico grido di rabbia verso gli autori di questi gesti.

Nella città normanna è stata sfregiata la statua della Madonna in via Costantinopoli; la stessa mano ha imbrattato un tabellone pubblicitario in via Raffaello, come ha denunciato il sindaco Alfonso Golia. Nella cui città c’è stato anche un brutale pestaggio messo in atto da una baby gang che se l’è presa con un giovane ragazzo che stava trascorrendo il sabato sera tra la villa e piazza don Diana. La vittima designata è stata colpita senza alcuna motivazione: gli hanno anche distrutto gli occhiali.

A Villa Literno, è accaduto un episodio molto simile. E’ stata imbrattata la statua del Cristo con varie scritte che hanno provocato anche la reazione di padre Maurizio Patriciello. “Spero tanto che gli autori siano solo dei poveri squilibrati. Forse non sanno questi infelici “coraggiosi” di avere offeso solo se stessi e la loro dignità” ha dichiarato. Sulla vicenda è intervenuto anche il deputato Giovanni Russo. “Non conosco le motivazioni di un gesto così empio. So solo una cosa: questi folli che hanno compiuto un gesto così blasfemo hanno imbrattato la statua di chi ha da sempre rappresentato la vittima innocente di chi usava il potere contro gli uomini e l’unico punto di riferimento per gli ultimi della Terra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonna ‘sfregiata’ e raid in piazza: occhi puntati su una baby gang

CasertaNews è in caricamento