Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Castel Volturno

Vandalizzata la scuola Garibaldi

Diana: "Siamo bomba ad orologeria, colpa dell'attuale amministrazione"

Nella notte tra domenica 19 maggio e lunedì 20 maggio, la scuola Garibaldi di Castel Volturno è stata vittima di atti vandalici che hanno determinato la chiusura del plesso.

In merito a questa vicenda, si è espresso il candidato sindaco Cesare Diana: “Continuiamo a pagare una scellerata politica esclusiva dell’amministrazione uscente. Vantano risultati inesistenti, e una mancanza di episodi di cronaca nera negli ultimi anni che è stata determinata solo dalla fortuna”  ha dichiarato il candidato alla testa delle liste “Castel Volturno nel Cuore” e “Liberi per l’Italia” .

“Sono invece questi piccoli atti di inciviltà a rappresentare il termometro di un comune disagiato, una bomba a orologeria civile. Invece di pontificare e fare spot elettorali per riparare a scelte sciagurate, un sindaco (o un suo candidato a sindaco) dovrebbe garantire il futuro del proprio territorio, innanzitutto permettendo ai bambini e alle famiglie di frequentare istituti scolastici non fatiscenti - ha aggiunto Cesare Diana, concludendo – Per evitare scempi come quelli avvenuti nella notte scorsa metteremo in atto soluzioni concrete e fattibili, come il costante monitoraggio del territorio, grazie ad accordi che già vantiamo con la Protezione civile, e il Fondo Etico di Garanzia, che provvederà tempestivamente agli interventi di manutenzione straordinaria. Ricordiamo che, a differenza di Russo e dei suoi discepoli (Scialla), noi non siamo per una politica esclusiva che punti ad emarginare ulteriormente frange disagiate della nostra popolazione. Per noi è necessario scoraggiare atteggiamenti di questo tipo controllando meglio il territorio e offrendo servizi migliori e strutture più belle e funzionali, che nessuno vorrà più vandalizzare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzata la scuola Garibaldi

CasertaNews è in caricamento