'Vaccine Day', le prime 100 dosi domenica all'ospedale di Caserta

L'Asl sta lavorando per organizzare i punti per tutti i cittadini

Il centro vaccini all'ospedale di Caserta

“Vaccine Day": le prime 100 dosi anti Covid saranno destinate all'ospedale di Caserta e verranno somministrate a medici, operatori sanitari e sociosanitari, ospiti lungodegenti (anche ottuageneri) dell'azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano).

Si parte domenica 27 dicembre, in cui si terrà in tutta Europa 'la giornata del vaccino' per dare il via libera alle prime somministrazioni simultanee e dimostrative del vaccino Pfizer-Biontech. Si tratterà, naturalmente, di una “quota simbolica”, come ha sottolineato il Ministro della Salute Roberto Speranza, per poi proseguire con la macchina delle vaccinazioni a pieno regime per la distribuzione di 1,8 milioni di dosi da parte della casa farmaceutica Pfizer nei quasi 300 ospedali identificati dalle Regioni.

Le dosi del vaccino saranno distribuite in confezioni cryobox che dovranno esser conservate a temperature molto basse. Dopo la somministrazione primaria e simbolica ogni azienda sanitaria locale si adeguerà nell'individuazione/creazione dei vari punti vaccinali. L'Asl di Caserta, in raccordo con l'Unità Anticrisi della Regione Campania, sta provvedendo ad un piano vaccinale per la distribuzione del vaccino alle varie categorie di cittadini.

Nel corso della mattinata il Direttore Generale dell'ospedale Gaetano Gubitosa ha effettuato una visita al centro vaccinazioni appositamente allestito per somministrare i vaccini al personale che lavora presso l’Aorn. Al sopralluogo erano presenti anche il Direttore Sanitario Angela Annecchiarico, il direttore amministrativo Amalia Carrara e il sindaco di Caserta Carlo Marino, a cui la direzione aziendale ha illustrato i dettagli del piano vaccinazioni anti covid_19 adottato dall’Azienda in linea con le indicazioni dell’Unità di crisi. Saranno cento i dipendenti dell’ospedale che riceveranno domenica la prima dose di vaccino. Per l’attività del Centro Vaccinazioni saranno impegnati 6 medici, 12 infermieri, 4 operatori socio-sanitari e 4 dipendenti amministrativi, tutti adeguatamente formati per svolgere il loro delicato compito.

Gaetano Gubitosa, direttore generale del Sant’Anna e San Sebastiano, accompagnato dal Sindaco e dai vertici aziendali, si è poi recato al Pronto Soccorso dove è stata completata dall’architetto Virgilio Patitucci, direttore della Uoc Ingegneria Ospedaliera, la ristrutturazione dei locali. L’obiettivo conseguito è stato quello di consentire ai dipendenti di lavorare in sicurezza e la realizzazione di percorsi dedicati e strutturalmente distinti per pazienti covid positivi e non covid. Presente il primario del Pronto Soccorso dottor Diego Paternosto che si è complimentato per la esecuzione dei lavori e per la tempestività con cui la direzione ha operato. Ultima tappa il disvelamento da parte della Direzione Strategica dell’Azienda, alla presenza dei direttori di dipartimento, di una gigantografia collocata davanti alla struttura modulare realizzata dalla Regione Campania per ospitare pazienti covid positivi che necessitano di terapia intensiva.

L’immagine riprodotta è quella che è diventata il simbolo nazionale della lotta alla pandemia: la dottoressa in mascherina e con le ali dietro al camice che abbraccia l’Italia sofferente. Qui il direttore Gubitosa, con questo gesto fortemente simbolico, ha voluto ringraziare tutti i dipendenti dell’Azienda Ospedaliera, sanitari e amministrativi, che si stanno impegnando fattivamente da vari mesi per arginare la pandemia. L’augurio è quello stampato sull’immagine-simbolo: “Torneremo ad abbracciarci presto”. All’incontro era presente anche uno dei primi pazienti Covid positivi che è stato ricoverato presso la struttura modulare dell’Aorn. Ora sta bene e ha già ripreso l’attività lavorativa. È il dottor Stefano Martucci, direttore commerciale della Banca di Credito Cooperativo Terra di Lavoro “San Vincenzo de’ Paoli” che in mattinata ha donato all’Aorn diverse attrezzature e dispositivi sanitari destinandole proprio ai reparti covid_19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento