Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Recale

Usura e droga: due condanne e 4 rinvii a giudizio

Il giudice ha inflitto 5 anni a Nicola Greco. Condannato anche Crocetta

Due condanne e 4 rinvii a giudizio. Si è conclusa così l'udienza preliminare a carico di 6 persone, due delle quali hanno scelto il rito abbreviato, coinvolte nell'inchiesta sull'usura e lo spaccio di droga a Recale.

Il giudice per l'udienza preliminare Minio ha condannato i due imputati che hanno scelto il rito abbreviato. Sono stati inflitti 5 anni a Nicola Greco, 48 anni detto 'o zingaro, al quale è stata comminata anche una sanzione amministrativa di 5200 euro. Condanna anche per Gaetano Crocetta, 43enne di Caserta, accusato di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pm Pannone aveva chiesto 10 anni per Greco ed 8 per Crocetta. 

Rinviati a giudizio Laura Spada, 47 anni, Giulia Greco - rispettivamente moglie e figlia di Nicola Greco - insieme a Bartolomeo Rossi, di 56 anni, tutti accusati di usura. A processo per spaccio di droga, infine, anche Nicola De Silva.  

Secondo la Procura sarebbero stati accertati tre episodi di usura, seguite da azioni estorsive con minacce alle persone dalle quali si pretendeva la restituzione del denaro, con tassi di interesse anche superiori al 1460%. In un caso, addirittura, un venditore ambulante di frutta venne minacciato dell'incendio del proprio camion da Nicola Greco, detto 'o Zingaro, che pretendeva di avere il monopolio della vendita di frutta a Recale.

De Silva e Crocetta, invece, sono accusati di spaccio di droga per aver ceduto sostanze stupefacenti ad alcuni acquirenti in piazza Giovanni XXIII, nei pressi delle scuole medie a Recale.

Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Nello Sgambato, Giuseppe Ciccarelli, Angelo Raucci e Angelo Santoro
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura e droga: due condanne e 4 rinvii a giudizio

CasertaNews è in caricamento