rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Vitulazio

Ustioni per le lampade abbronzanti: estetista a processo

La mancata manutenzione delle apparecchiature ha provocato lesioni ad un cliente

Ustioni di primo e secondo grado in seguito a due sedute con le lampade abbronzanti in un centro estetico. Per questo motivo, con l'accusa di lesioni colpose, è finita sotto processo un'estetista di Vitulazio.

La vicenda si è verificata nel comune caleno nel giugno del 2017 quando la vittima, che si è costituita parte civile al processo assistita dall'avvocato Carlo De Stavola (oggi sostituito dal collega Rocco Trombetti), si recò presso il centro estetico vitulatino per due sedute, ravvicinate, di lampade abbronzanti. In seguito ai trattamenti l'uomo, 44enne, iniziò ad avvertire fastidi che ben presto si trasformarono in lancinanti dolori. Per questo motivo si recò presso l'ospedale di Caserta dove gli vennero diagnosticate le ustioni e gli vennero prescritte delle creme. Ma il dolore era davvero insopportabile. Per questo si recò nuovamente in ospedale, stavolta al Cardarelli, dove la diagnosi dei medici fu ben più grave: ustioni di primo e secondo grado sul 60 per cento del corpo. Lesioni da cui si rimise in circa 3 settimane ma che comunque, ancora oggi, fanno sentire i loro effetti sia per la sensibilità cutanea sia per quanto riguarda l'esposizione alla luce del sole. 

Di qui la denuncia alle forze dell'ordine. Dalle verifiche, effettuate nel centro estetico, è emersa la mancata manutenzione delle apparecchiature rispetto ai normali standard di sicurezza oltre all'omesso controllo sul corretto utilizzo delle lampade abbronzanti, con particolare riferimento all'utilizzo di creme abbronzanti. Condotte che avrebbero provocato, ad avviso della Procura, le lesioni al malcapitato. Stamattina si è celebrata la prima udienza del processo a carico della titolare del centro estetico, difesa dall'avvocato Giuseppe Stellato, rinviata per un difetto di notifica all'inizio di dicembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ustioni per le lampade abbronzanti: estetista a processo

CasertaNews è in caricamento