Travolge ed uccide ciclista lungo la Provinciale, assolta automobilista

La decisione del giudice: il fatto non costituisce reato di omicidio colposo

Il giudice assolve l'automobilista dal reato di omicidio colposo

Assoluzione dal reato di omicidio colposo per A.C., una 48enne di Castel Volturno, perché il fatto non costituisce reato. È stata questa la decisione di Pasquale D'Angelo, giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dopo aver accolto la tesi degli avvocati Francesca Luongo ed Ilario Baccari, difensori di fiducia della 48enne castellana accusata di aver cagionato per colpa la morte di un ciclista di nazionalità indiana, mentre percorreva la Strada Provinciale 333 alla guida della propria vettura a Castel Volturno.

La 'colpa' dell'imputata è stata quella di non commisurare la velocità della propria automobile non riuscendo così a frenare o deviare alla vista del ciclista che la precedeva creando così una collisione con lo spigolo anteriore destro della propria auto con la ruota posteriore della bicicletta condotta dal cittadino indiano. Quest'ultimo a seguito dell'impatto perdeva il controllo del velocipede, cadendo sull'asfalto battendo violentemente la testa. A causa del trauma cranico riportato moriva il giorno dopo il verificarsi dell'evento nel marzo del 2015.

La tesi difensiva ha evidenziato invece il corretto comportamento assunto dell'imputata nelle condizioni date ovvero alla vista del ciclista ha ridotto sensibilmente la velocità e nell'effettuare manovra di sorpasso ad una velocità contenuta avvisava acusticamente la vittima a mezzo clakson. Inoltre ha dato dimostrazione dell'andamento barcollante del ciclista sprovvisto di giubbotto riflettente in sella ad un velocipede privo di illuminazione e di catadiottri obbligatori dopo il tramonto, tanto da occupare parte della carreggiata dissestata, perdendo l'equilibrio ed andando così ad impattare il lato destro della vettura dell'imputata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non essendo raggiunta in sede dibattimentale la prova da cui potesse derivare la prevedibilità ed evitabilità dell'impatto che avrebbe escluso il decesso del ciclista indiano, i togati sammaritani hanno assolto A. C. dal reato ascrittole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento