Via i Tutor dalle Autostrade. Lo ha deciso un giudice

“Devono essere rimossi e distrutti”

Autostrade per l’Italia dovrà rimuovere e distruggere tutti i Tutor ubicati lungo i tratti di propria competenza. Lo ha deciso la Corte di Appello di Roma che ha accolto il ricorso presentato dalla Craft Srl che accusava la società Autostrade di aver copiato un sistema che era tutelato da brevetto.

Come riporta Today, nella sentenza di legge che la società Autostrade per l’Italia “deve rimuovere il sistema di sorveglianza sul traffico stradale denominato Tutor o Safety Tutor in quanto costituisce ”contraffazione del brevetto nazionale d’invenzione n.IT01.310.318 di cui è titolare la Craft s.r.l.”. Con la stessa sentenza si dispone anche “la distruzione di tutte le attrezzature esistenti sulle autostrade gestite da Autostrade per l’Italia costituenti violazioni del brevetto nella titolarità di Craft s.r.l. e fissa per ogni giorno di ritardo nell’osservanza dell’inibitoria il pagamento, a titolo di sanzione civile, di euro 500 da parte di Autostrade per l’Italia spa in favore di Craft s.r.l.”.

LA MAPPA DEI TUTOR

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

Torna su
CasertaNews è in caricamento