Via i Tutor dalle Autostrade. Lo ha deciso un giudice

“Devono essere rimossi e distrutti”

Autostrade per l’Italia dovrà rimuovere e distruggere tutti i Tutor ubicati lungo i tratti di propria competenza. Lo ha deciso la Corte di Appello di Roma che ha accolto il ricorso presentato dalla Craft Srl che accusava la società Autostrade di aver copiato un sistema che era tutelato da brevetto.

Come riporta Today, nella sentenza di legge che la società Autostrade per l’Italia “deve rimuovere il sistema di sorveglianza sul traffico stradale denominato Tutor o Safety Tutor in quanto costituisce ”contraffazione del brevetto nazionale d’invenzione n.IT01.310.318 di cui è titolare la Craft s.r.l.”. Con la stessa sentenza si dispone anche “la distruzione di tutte le attrezzature esistenti sulle autostrade gestite da Autostrade per l’Italia costituenti violazioni del brevetto nella titolarità di Craft s.r.l. e fissa per ogni giorno di ritardo nell’osservanza dell’inibitoria il pagamento, a titolo di sanzione civile, di euro 500 da parte di Autostrade per l’Italia spa in favore di Craft s.r.l.”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA MAPPA DEI TUTOR

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, sfondata la quota dei mille casi in Campania

  • Coronavirus, 20 casi nuovi. In Campania 956 contagiati

  • Coronavirus, donna contagiata a Santa Maria Capua Vetere

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

Torna su
CasertaNews è in caricamento