Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Portico di Caserta

Tenta la truffa alla Totò e vende una casa che non è sua

Il gip dispone nuove indagini. Ha incassato 200mila euro

Chi di noi non ricorda uno dei film di maggiore successo di Antonio De Curtis, il notissimo “Totò truffa 62” (per la regia di Camillo Mastrocinque) e la famosa vendita della Fontana di Trevi? Ecco, anche in proovncia di Caserta non si scherza.

E per non essere da meno, sulla scia di Totò, c’è chi, in veste di imprenditore di Portico di Caserta, promette di vendere con tanto di compromesso, ad una ignara risparmiatrice, un appartamento in fase di costruzione, del valore di circa 200.000 euro e per il quale aveva già versato circa 180.000 euro.

Peccato che né il terreno né la costruzione sono risultate di sua proprietà. La ignara vittima ha denunciato la truffa presso i Carabinieri di Marcianise, ma per il pubblico ministero la vicenda non aveva alcun contorno di natura penale e quindi aveva chiesto l’archiviazione. Ma la risparmiatrice si è rivolta al suo legale di fiducia l’avvocato Nicola Musone e si è opposta alla richiesta di archiviazione discussa innanzi al gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Salvatore. E come da volontà del legale, è stata accolta la richiesta di archiviazione è stata respinta ed è stata ordinata la prosecuzione delle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la truffa alla Totò e vende una casa che non è sua

CasertaNews è in caricamento